02:27 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
19554
Seguici su

Il comandante del corpo dei "Quds", le unità di èlite delle Guardie della Rivoluzione Islamica dell'Iran, ha suggerito al presidente siriano di trasferire la sua famiglia in un luogo sicuro, in modo che possa guidare il Paese senza temere per la loro vita, hanno riferito i media libanesi.

Il canale televisivo libanese "Al-Mayadeen" ha riferito che le forze di sicurezza iraniane hanno proposto al presidente siriano di inviare la sua famiglia in Iran, tuttavia Assad ha rifiutato l'offerta.

Secondo il canale, riferendosi al ministro dell'Intelligence e della Sicurezza Nazionale dell'Iran Mahmoud Alavi, questa proposta è stata fatta ad Assad da parte del generale Qasem Soleimani, comandante dei "Quds", le forze d'èlite delle Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana.

Soleimani avrebbe proposto al presidente siriano di far trasferire la sua famiglia affinchè potesse amministrare il Paese senza temere per la vita dei suoi familiari, riporta il canale.

A questa offerta Assad ha risposto che la sua famiglia è uguale "ad una qualsiasi famiglia siriana, pertanto sarebbe rimasta a Damasco."

In Siria questa notizia non è stata commentata dalle autorità. In precedenza Assad aveva più volte affermato che non avrebbe lasciato il Paese.

Correlati:

Assad: Occidente disonesto. Solo gli stati amici corrono in aiuto nel momento del bisogno
Assad in esclusiva a Sputnik: la Siria ha bisogno delle basi militari russe
Assad: Francia e Gran Bretagna ci vogliono sconfitti per poi imporci la loro "pace"
Intervista esclusiva di Sputnik a Bashar Assad
Putin si congratula con Assad per la liberazione di Palmira
I media occidentali sulla liberazione di Palmira: vittoria storica di Assad e Mosca
Per Trump “un'idiozia” combattere contemporaneamente contro il Daesh e Assad
Tags:
Terrorismo, politica interna, Politica Internazionale, Cooperazione, Difesa, Sicurezza, Bashar al-Assad, Qasem Soleimani, Iran, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook