Widgets Magazine
15:50 18 Settembre 2019
Erdogan

Stern: Erdogan ha mostrato la sua vigliaccheria

© AP Photo / Yasin Bulbul, Presidential Press Service, Pool
Mondo
URL abbreviato
14460
Seguici su

Il presidente turco teme che se non riuscirà a “chiudere la bocca” alla gente in tempo, troppe persone potranno poi avere il coraggio di parlare male delle sue politiche, scrive la rivista tedesca.

Con ogni nuovo attacco contro la libertà di espressione e con la repressione dei giornalisti, il presidente turco si dimostra sempre più codardo, scrive "Stern".

La prova più triste della disperazione con cui Erdogan sta cercando di intimidire il proprio popolo e di farsi beffa della libertà di parola, è il processo contro i professori universitari "colpevoli" di aver diffuso e firmato un appello per chiedere ad Ankara di "fermare la carneficina e la strage" nel sud-est del Paese e di tornare al tavolo delle trattative per una soluzione pacifica della questione curda, scrive la rivista.

Erdogan ha interpretato questo appello come un insulto personale. Dal momento che non aveva nessun argomento da opporre alle critiche degli accademici, ha deciso di mostrare "chi è il più forte," dando loro appuntamento in tribunale. Temeva che se non avesse costretto i professori al silenzio, gli altri cittadini turchi avrebbero potuto avere il coraggio di esprimersi contro le sue politiche barbare, che non ammettono giustificazioni.

Erdogan ha bollato i professori "traditori" e "sostenitori dei terroristi" per giustificare la repressione, però, i suoi veri motivi erano evidenti, sottolinea l'autore dell'articolo.

"Erdogan è tormentato dalle paure: la paura delle critiche, la paura di perdere il potere, la paura della verità. Proprio da qui nascono le radici dell'incessante lotta del presidente turco contro chiunque osi mettere in discussione le sue politiche, o persino le sue qualità personali", conclude l'articolo.  

Correlati:

Ankara vieta l'ingresso nel Paese al capo redattore dell'edizione turca di Sputnik
“L'oscuramento di Sputnik in Turchia è un attacco alla libertà d'informazione”
“Il vertice UE-Turchia celebra la morte dei valori dell'Europa”
Esercito turco inizia a combattere nella roccaforte dei curdi del PKK
“In Turchia repressione contro i cittadini su segnale di Erdogan”
Per il Guardian “Erdogan umilia la UE e resta impunito”
Tags:
Censura, politica interna, Giornalismo, Curdi, diritti, Giornalisti, mass media, Recep Erdogan, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik