01:44 26 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
312
Seguici su

L'accordo sul clima siglato il 13 dicembre a Parigi firmato ufficialmente nella giornata internazionale dedicata alla pianeta.

Nella giornata mondiale della Terra, i leader di oltre 165 Paesi hanno firmato oggi a New York l'accordo sul clima predisposto nei lavori parigini della conferenza Cop21, tenutasi lo scorso dicembre nella capitale francese. Nella nota diffusa dalle Nazioni Unite è evidenziato come si tratti di un record per numero di Paesi firmatari di un accordo in sede Onu.

Pedestrians walk in front of posters for the forthcoming COP 21 World Climate Summit in Paris, France, November 2, 2015
© REUTERS / Philippe Wojazer
I Paesi che hanno firmato l'accordo si sono impegnati in un percorso di riduzione della temperatura media globale fino a 1,5 gradi in meno rispetto ai livelli preindustriali. Nell'accordo, il cui rispetto sarà "garantito" da controlli quinquennali, anche l'erogazione da parte degli Stati di vecchia industrializzazione di 100 miliardi all'anno, a partire dal 2020, per finanziare la diffusione in tutto il mondo di tecnologie a basso impatto ambientale e compensazioni economiche ai Paesi più vulnerabili da punto di vista dei cambiamenti climatici.

Dubbi rimangono sull'assenza nell'accordo di vincoli temporali per la riduzione dei gas serra e sulle tempistiche stesse per la sua implementazione, con le prime verifiche rimandate solo al 2018.

Correlati:

Cop21, rimandata a domani la firma dell'accordo
Cop21, c'è una bozza di accordo
Gli incontri di Vladimir Putin al Cop21
Annullate le manifestazioni parigine per la Cop21
Cop21, i Paesi sudsahariani annunciano piani per la riduzione dell'effetto serra
Tags:
Tutela dell'ambiente, clima, Ambiente, COP21, Firma accordo, New York
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook