20:50 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
6151
Seguici su

Quest'anno l'agenzia federale “Rossotrudnichestvo” ha inviato all'estero 100mila nastri, ma non bastano, ha riferito il rappresentante dell'ente Alexander Radkov.

Ha inoltre sottolineato che, durante le manifestazioni, il "Nastro di San Giorgio" è diventato un simbolo della vittoria della giustizia. La campagna "Nastro di San Giorgio" si svolge in più di 70 Paesi in tutto il mondo, ha dichiarato il vice direttore di "Rossotrudnichestvo" Alexander Radkov.

"Il "Nastro di San Giorgio" non era solo un simbolo della vittoria, è diventato qualcosa di più, un segno e simbolo della vittoria del bene sul male, un simbolo della giustizia. Da molti anni siamo impegnati nella loro distribuzione e promozione all'estero.

Ad oggi in più di 70 Paesi si svolgono i nostri eventi, in cui i nostri concittadini e i cittadini stranieri possono ricevere il nastro, registriamo un aumento dell'interesse. Se l'anno scorso abbiamo inviato all'estero 50mila nastri, quest'anno sono stati mandati 100mila set, ma non bastano. Riceviamo richieste dei nostri centri: datecene di più," — Radkov ha detto in una conferenza stampa presso l'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya", in occasione dell'inizio della campagna "Nastro di San Giorgio".

Per milioni di persone, non solo in Russia ma anche all'estero, il nastro di San Giorgio è un simbolo di memoria e di legame di gloria militare tra le generazioni. La prima manifestazione "Nastro di San Giorgio" è avvenuta nel 2005, da allora mostrare il nastro nero e arancio alla vigilia del 9 maggio è diventata una tradizione.

 

La campagna del 2015 è stata la più ambiziosa nella storia del progetto. Ha interessato 85 regioni della Russia e 76 Paesi.

Tags:
Storia, Società, Giorno della Vittoria, Nastro di San Giorgio, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook