22:47 15 Dicembre 2019
Estrazione petrolio

Petrolio: inizia il dialogo tra USA e paesi del Golfo sul prezzo del greggio

© AP Photo / Hasan Jamali
Mondo
URL abbreviato
524
Seguici su

Washington ha dato il via al dialogo con i partner dei paesi arabi sul prezzo del petrolio. Lo ha dichiarato il presidente Barak Obama al termine del summit USA’Consiglio di cooperazione dei paesi arabi del Golfo Persico di Riyad.

Intanto, giovedì mattina il costo dei futures del petrolio di Brent a giugno 2016 alla borsa di Londra è cresciuto dello 0,5% e ammonta a 46,05 dollari al barile: il massimo dall'inizio di dicembre 2015.

Inoltre l'estrazione di petrolio negli USA, nella scorsa settimana, è diminuita dello 0,3%, fino a 8,953 milioni di barili al giorno.

All'incontro di domenica a Doha, i paesi produttori di petrolio non sono riusciti a raggiungere un accordo sul congelamento delle estrazioni di greggio. Il ministro dell'Energia russo, Alexander Novak, ha dichiarato che la firma di un accordo sul congelamento delle estrazioni potrebbe essere obsoleto già a giugno.

Correlati:

Energia, al via oggi il terzo Forum di Mosca su petrolio e gas
La Russia all'OPEC: “pronti a congelare la produzione di petrolio se vi accordate”
Arabia Saudita accusata di aver fatto saltare accordo su petrolio
Petrolio, nessun accordo al vertice di Doha: decisivo scontro Teheran-Riyadh
Tags:
Mercato del petrolio, Petrolio, Dialogo, Accordo, estrazione petrolio, Prezzi petroliferi, Barack Obama, Paesi del Golfo, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik