04:36 16 Luglio 2018
Spiaggia

Bild: allarme Daesh su spiagge italiane e spagnole

© AFP 2018 / GENT SHKULLAKU
Mondo
URL abbreviato
502

Il quotidiano tedesco riporta una presunta segnalazione partita dall'Italia ai servizi tedeschi. La smentita degli 007 italiani: non risultano informazioni di questo genere.

Tra allarmi veri e presunti, dopo gli attentati di Parigi e Bruxelles i servizi di intelligence europei moltiplicano in queste settimane segnalazioni e informative continue. Con il titolo "Terrorismo pianificato sule nostre spiagge" è stato oggi il giornale Bild a lanciare l'ennesimo allarme sui presunti obiettivi futuri del Daesh in Europa.

Nel pezzo apparso oggi sul popolare quotidiano tedesco viene riportata un'informazione dei servizi tedeschi che, si legge nell'articolo, sarebbe stata girata loro dai colleghi italiani, circa le intenzioni da parte di kamikaze del sedicente Stato Islamico di attaccare le spiagge di Italia, Spagna e Francia meridionale.

Fonti di polizia senegalesi, Paese da cui sarebbero partite le prime segnalazioni, avrebbe confermato al giornale tedesco l'addestramento che il Daesh starebbe organizzando per futuri attentatori in grado di raggiungere l'Europa senza problemi come venditori ambulanti, perchè in possesso di documenti e visti regolari. La preoccupazione in tal senso è che i jihadisti stiano progettando attentati simili a quelli di Sharm el Sheik, del Burkina Faso e della Costa d'Avorio.

Dall'Italia fonti di intelligence hanno questa mattina smentito all'agenzia di stampa Agi le ricostruzioni offerte da Bild, con particolare riguardo al presunto passaggio di queste informazioni dall'Italia agli omologhi tedeschi. 

Correlati:

Il crollo del prezzo del petrolio colpisce anche gli introiti del Daesh
Nel nord dell'Iraq ucciso uno dei leader del Daesh
Abitante della regione di Samara sospettato di aver combattuto nel Daesh in Siria
ONU, Ban Ki-moon rivela il numero dei combattenti del Daesh in Siria e Iraq
Tags:
ISIS, Minaccia terrorismo, Bild, Spagna, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik