02:52 17 Giugno 2019
Members of the Hezbollah Brigade in Iraq, a Shiite movement supporting the Iraqi government forces in the ongoing clashes against Islamic State

Lega araba contro Hezbollah

© AFP 2019 / HAIDAR HAMDANI
Mondo
URL abbreviato
1113

Continuano le pressioni di Riad sui Paesi del Golfo per destabilizzare il Libano.

Riunito domenica 17 aprile al Cairo, il parlamento della Lega araba ha approvato un documento nel quale definisce "terrorista" il partito sciita libanese Hezbollah, salutato come il simbolo della resistenza araba a Israele da circa un decennio.

Si tratta del terzo organismo arabo, dopo la Lega araba e il Consiglio di cooperazione del Golfo, che definisce "terrorista" Hezbollah.

Il parlamento della Lega araba, che riunisce i deputati di tutti i Paesi che vi aderiscono, ha inoltre condannato "le ingerenze compiute dall'Iran nei Paesi arabi".

Il tutto in seguito alle pressioni, per ora interne alla regione medio orientale, esercitate dall'Arabia Saudita. Riad condanna infatti l'aiuto militare che Hezbollah porta agli Houthi in Yemen e il sostegno a Bashar al-Assad in Siria.

Riad continua quindi a mantenere alta la tensione nella regione medio orientale. A tal punto che gli alleati del Golfo hanno di recente provveduto a espellere gli emigrati libanesi accusati di avere legami con il partito libanese. Resta aperta la domanda su come agiranno gli alleati occidentali in caso di pressione da parte saudita, in un momento in cui il Libano si avvicina alla destabilizzazione politica.

Correlati:

Una Medaglia d’onore saudita per Hezbollah
Hezbollah è un'organizzazione terroristica, la dichiarazione (choc) degli stati del Golfo
Tags:
Hezbollah, Bashar al-Assad, Medio Oriente, Siria, Yemen, Libano, Paesi del Golfo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik