16:48 21 Novembre 2018
Crimea

Imprenditori italiani romperanno il blocco delle sanzioni in Crimea: pronti 300 milioni €

© Sputnik . Artem Kreminsky
Mondo
URL abbreviato
22431

In Crimea potrebbe comparire un allevamento di bufali, così come potrebbe essere avviata la produzione di mozzarella. Gli investitori italiani hanno in mente questi piani e il corrispondente accordo potrebbe essere firmato già la prossima settimana. Gli imprenditori potrebbero investire nel progetto 300 milioni di euro.

Alcuni investitori italiani stanno pianificando di aprire un allevamento di bufali in Crimea, così come lanciare la produzione di mozzarella; nella penisola questo prodotto non è mai stato realizzato. Il relativo accordo può essere firmato tra il 25 e 26 aprile, come riportato dai media riferendosi al vicepresidente dell'Associazione sulla Cooperazione Internazionale nel Mar Nero Yan Epstein.

"Gli investitori italiani ci hanno proposto interessanti progetti. Tra il 25 e 26 aprile verrà firmato in Crimea il corrispondente accordo. Si tratta di un progetto per l'allevamento dei bufali e la produzione di mozzarella", — ha annunciato Epstein.

Gli imprenditori italiani investiranno nel progetto. L'importo totale degli investimenti può raggiungere i 300 milioni di euro, ha informato Epstein.

Inoltre gli italiani, secondo il vice presidente dell'Associazione del Mar Nero, attireranno in Crimea altri investitori interessati allo sviluppo della viticoltura. Tuttavia Epstein ha rifiutato di rivelare le informazioni sui futuri produttori di mozzarella in Crimea, giustificandosi con le sanzioni occidentali contro la penisola.

L'area su cui verrà costruito l'allevamento di bufali è stata preventivamente concessa dalle autorità.

Il ministro dell'Agricoltura della penisola Andrey Grigorenko ha osservato che le autorità della Crimea incentivano l'attività imprenditoriale nella produzione di latte.

"In Crimea non c'è abbastanza latte, pertanto gli incentivi da parte delle autorità sono così alti", — ha spiegato.

Tradizionalmente la vera mozzarella italiana viene prodotta con il latte di bufala ed ha un periodo di conservazione molto limitato. Per questo motivo la maggior parte della mozzarella che si realizza nel mondo è prodotta col latte di mucca. Si ritiene che la mozzarella più buona sia quella fresca di un giorno, ma è venduta solo in Italia.

Dal 14 al 16 aprile si è svolto in Crimea il Forum Economico Internazionale di Yalta, in cui secondo il presidente della regione Sergey Aksenov sono stati firmati 12 contratti dal valore di oltre 70 miliardi di rubli (circa 900 milioni di euro). Il più grande progetto è la costruzione di un nuovo terminal dell'aeroporto di Simferopoli. Ci vorranno 32 miliardi di rubli.

Correlati:

L'Italia che aggira le sanzioni produce in Crimea e vende in Russia
Eurodeputati per la prima volta al Forum economico nella Crimea russa
Italiani di e in Crimea, fatevi avanti! un libro racconta la vostra storia
Tags:
sanzioni antirusse, investimenti, Crimea, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik