00:50 11 Dicembre 2019
Sputnik

Turchia: tribunale approva la chiusura del sito di Sputnik

© Sputnik . Alexei Danichev
Mondo
URL abbreviato
4113
Seguici su

Sabato l’agenzia Anadolu ha reso noto che il tribunale di Gölbaşı, nella provincia di Ankara, ha approvato la decisione della direzione delle telecomunicazioni della Turchia sulla chiusura di una serie di siti in tutto il paese, tra cui il sito dell'agenzia russa Sputnik.

Secondo l'agenzia, oltre al sito di Sputnik, sarà chiuso anche il sito dell'agenzia stampa Dicle e un certo numero di blog su Twitter. La direzione generale per la sicurezza presso il governo della Turchia si è rivolto all'ente con le stesse richieste.

I funzionari della direzione affermano che gli amministratori di Twitter e dei siti indicati non rimuovono i commenti che conterrebbero propaganda del terrorismo, come pure i testi che incoraggerebbero il crimine e la violenza, tutte cose che secondo il ministero costituiscono una minaccia per l'ordine pubblico e la sicurezza nazionale.

Il tribunale di Gölbaşı ha stabilito che «questa richiesta è appropriata e diretta alla tutela della vita, della proprietà e della sicurezza dei cittadini, della salvaguardia della sicurezza nazionale, dell'ordine pubblico e della prevenzione del crimine».

Il sitodell'agenzia russa Sputnik in Turchia è stato bloccato giovedì. Secondo il capo redattore di Sputnik-Turchia, Tural Kerimov, venerdì la direzione delle telecomunicazioni ha confermato il blocco del sito web, senza fornire alcuna spiegazione. Kerimov ha detto che attualmente l'ufficio di rappresentanza si sta impegnando all'invio di un richiesta formale per ottenere informazioni più dettagliate. Mentre il sito è bloccato, la redazione dell'agenzia continua a pubblicare materiali sulla sua pagina Facebook.

Mosca ritiene che il blocco del sito di Sputnik sia illegale e violi i diritti fondamentali e la libertà dell'uomo. Il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che la politica di Ankara di pressione sui media e delle vessazioni nei confronti dei giornalisti va avanti.

La chiusura del sito di Sputnik è uno dei tanti casi di limitazione dei media in Turchia negli ultimi anni. il quattro marzo scorso le autorità turche hanno perquisito la Feza Media Group e la redazione del quotidiano Zaman. A Istanbul la proteste legata alla persecuzione di giornalisti è stata duramente repressa dalla polizia che ha usato contro i manifestanti i gas lacrimogeni.

Correlati:

“L'oscuramento di Sputnik in Turchia è un attacco alla libertà d'informazione”
La Turchia non vuole la linea diretta di Putin e oscura Sputnik
Turchia, authority delle telecomunicazioni oscura il sito di Sputnik
Tags:
liberta` di stampa, Sputnik, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik