13:29 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
26233
Seguici su

Il New York Times ha fatto sapere che le autorità dell’Arabia Saudita hanno minacciato l’amministrazione Obama di vendere i loro beni negli Stati Uniti se il Congresso approverà il progetto, che permette di querelare il governo saudita per il coinvolgimento negli attacchi dell'11 settembre.

Il ministro degli Esteri dell'Arabia Saudita, Adel al-Dzhubeyr, secondo il New York Times, lanciato l'avvertimento durante la sua visita a Washington nello scorso marzo, sottolineando che l'Arabia Saudita sarebbe costretta a vendere i titoli e gli altri beni, per un valore che si aggira intorno ai 750 miliardi di dollari, in caso di un possibile congelamento da parte dei tribunali americani.

Secondo il quotidiano, l'amministrazione Obama ha avuto colloqui con i membri del Congresso e ha cercato di convincerli della necessità di respingere il disegno di legge, in quanto minaccia il paese di conseguenze diplomatiche ed economiche.

In precedenza l'ex senatore Bob Graham, che partecipa all'inchiesta sulla tragedia, ha detto che Obama entro sessanta giorni prenderà una decisione circa la pubblicazione dei documenti segreti che riguardano le indagini sugli attentati dell'11 settembre 2001 a New York.

Secondo le affermazioni del canale televisivo, 28 pagine del materiale investigativo in questione potrebbero indicare il coinvolgimento dell'Arabia Saudita negli attacchi.

 

Correlati:

Attentati 11 settembre, Obama potrebbe togliere segreto su documenti indagini
Tags:
Querela, dichiarazioni, Minacce, 11 settembre, New York Times, Barack Obama, Arabia Saudita, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook