16:27 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
19456
Seguici su

Il segretario di Stato USA John Kerry ritiene che secondo le regole di ingaggio il cacciatorpediniere americano avrebbe potuto aprire il fuoco contro i bombardieri russi che si erano avvicinati "pericolosamente" e "provocatoriamente", ha affermato il capo della diplomazia statunitense in un'intervista alla CNN Espanol.

"Condanniamo questo comportamento. E' stata un'azione sconsiderata, provocatoria e pericolosa. Secondo le regole d'ingaggio, gli aerei russi potevano essere abbattuti," — ha detto Kerry.

Kerry ha sottolineato che gli Stati Uniti non permetteranno di "farsi intimidire in mare aperto" ed ha ricordato che Washington ha già fatto sapere a Mosca la sua posizione sulla pericolosità di tali azioni.

In precedenza il Comando Europeo degli Stati Uniti aveva segnalato che i caccia russi avevano volato troppo vicino al cacciatorpediniere "Donald Cook" nelle acque internazionali del Mar Baltico. Secondo il Pentagono, un caccia Su-24 si è avvicinato alla nave ad una distanza inferiore ai 10 metri.

Il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, commentando le accuse ha dichiarato che i piloti hanno volato sopra la nave americana nel rispetto di tutte le misure di sicurezza.

Secondo il generale, gli aerei volavano nei pressi della zona in cui si trovava la nave americana a circa 70 chilometri da una base navale russa.

Correlati:

Polonia e USA elaborano risposta comune su volo caccia russo Su-24 nel Baltico
Mosca definisce “sicure” le manovre dei caccia Su-24 vicino la nave militare USA
Tags:
Difesa, Sicurezza, Su-24, Incidente, NATO, Aviazione, marina USA, John Kerry, Russia, Mar Baltico, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook