05:27 10 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
1101
Seguici su

Nell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk sostengono l'idea di aumentare il numero di ispettori dell'OSCE nel Donbass, mentre la questione relativa al fatto se siano armati o meno è a discrezione della stessa organizzazione, ha riferito a RIA Novosti il presidente del Parlamento e inviato speciale DNR nel gruppo di contatto Denis Pushilin.

"Abbiamo già dichiarato di sostenere l'aumento del numero di collaboratori della missione dell'OSCE", — ha detto Pushilin.

Secondo lui, "il numero ottimale è quello in grado di registrare tutti gli attacchi che subisce la DNR dalle forze armate ucraine. La stessa missione deve decidere in merito".

Per quanto riguarda la dotazione di armi tra gli ispettori, Pushilin ritiene che sia "una decisione di competenza dell'OSCE in base a motivi di sicurezza."

"Aspetterei le loro opinioni, ma occorre capire quali modifiche apportare al loro mandato", — ha rilevato.

Correlati:

Forze di Kiev intensificano i bombardamenti nel Donbass
Donbass, ispettori OSCE attaccati in zona sotto controllo forze Kiev
Donbass, Lugansk accusa Kiev: Guardia Nazionale ucraina verso linea di contatto
OSCE rileva aumento del numero di violazioni nel Donbass
Poroshenko spera in una missione armata dell'OSCE nel Donbass
Donbass, filorussi accusano Kiev: cerca nuovo formato dei negoziati e rottura di Minsk
Tags:
Battaglioni paramilitari ucraini, ATO, OSCE, esercito ucraino, Denis Pushilin, Donbass, Repubblica popolare di Donetsk
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook