09:16 26 Settembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 11°C
    Crimea

    NATO: destabilizzazione nel Mar Nero se Russia schiera armi nucleari in Crimea

    © Sputnik. Artem Kreminsky
    Mondo
    URL abbreviato
    374426156

    Le intenzioni della Russia di dispiegare armi nucleari in Crimea diventeranno la prova della destabilizzazione della situazione nel Mar Nero, ha dichiarato il vice segretario generale della NATO Alexander Vershbow.

    Secondo il rappresentante della NATO, l'Alleanza Atlantica è molto preoccupata dalla considerevole concentrazione di truppe in Crimea.

    "Il potenziale dislocamento di armi nucleari sarà inoltre un fattore destabilizzante e un'ulteriore violazione del Memorandum di Budapest," — ha detto Vershbow nel corso di un forum sulla sicurezza nella capitale ucraina.

    Secondo Vershbow, le truppe russe creeranno ostacoli al libero movimento delle forze della NATO nella regione. I militari della NATO temono un aumento dei missili terrestri e navali in Crimea.

    Vershbow ha esortato a sviluppare un approccio maggiormente di lungo periodo sulla politica di contenimento nel Mar Nero, che possa includere "la presenza di forze navali su una base permanente."

    Oltre ai membri già fatti entrare nell'Alleanza — Bulgaria, Romania e Turchia — la NATO vede l'Ucraina e la Georgia come alleati nel contenimento della Russia.

    Correlati:

    “L'Occidente accerchia la Russia. L'Ucraina è la sua base principale”
    Lavrov: NATO coinvolta in escalation militare contro la Russia per giustificarsi esistenza
    Mosca accusa generale USA Breedlove di danneggiare i rapporti tra Russia e NATO
    “La NATO si occupa dell'inesistente minaccia russa”
    Russia: centro addestramento Nato in Georgia è una provocazione
    Tags:
    Mar Nero, Geopolitica, Difesa, Occidente, Sicurezza, armi nucleari, NATO, Alexander Vershbow, Georgia, Crimea, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik