02:12 20 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 10°C
    Benjamin Netanyahu

    Israele annuncia nuovi insediamenti in Cisgiordania

    © AP Photo/ Tsafrir Abayov
    Mondo
    URL abbreviato
    329416

    Annunciata la costruzione di 200 nuovi alloggi nei giorni in cui le Nazioni Unite condannano le demolizioni e le confische da parte israeliana di abitazioni palestinesi nella West Bank.

    Il governo israeliano ha approvato in queste ore il progetto per la costruzione di duecento nuovi alloggi in Cisgiordania, dopo le operazioni di confisca e distruzione di una serie di abitazioni di cittadini palestinesi delle scorse settimane. L'organizzazione israeliana Peace Now ha denunciato le decisioni unilaterali del governo guidato da Benjamin Netanyahu, rivelando i dettagli del piano per nuove costruzioni, che fanno salire a 674 le nuove unità approvate dall'inizio del 2016.

    Una colonizzazione costante condannata in questi giorni anche  da due diverse agenzie delle Nazioni Unite. L'Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari ha duramente commentato l'aumento delle demolizioni da parte israeliana di abitazioni palestinesi arrivate a 450 nel corso di quest'anno, con oltre 600 persone costrette ad un trasferimento obbligato. L'agenzia per i rifugiati palestinesi invece, ha lanciato l'allarme sulle comunità beduine sgomberate dopo le demolizioni di massa effettuate ad Um al-Khair, che hanno costretto a trasferimenti coatti dalle zone di residenza migliaia di persone.    

    Correlati:

    Per Israele la Cisgiordania è “casa propria”
    Tags:
    Costruzione, Cisgiordania, Israele
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik