09:24 22 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Yuri Gagarin, Il primo uomo nello spazio. Newsweek, 1961

    12 aprile 1961. Come hanno riportato la notizia i giornali del mondo

    © Foto: Newsweek
    Mondo
    URL abbreviato
    7809130

    Il volo del primo uomo nello spazio è stato un evento incredibile per il mondo intero, come testimoniano gli archivi dei giornali. Yuri Gagarin campeggiava sulle copertine di tutti i giornale del mondo nel mese di aprile del 1961. Ecco alcuni esempi:

    Uchitel'skaya gazeta, URSS

    Dai quotidiani sovietici accessibili abbiamo scelto per la pubblicazione proprio quello che un artista ha impreziosito con un'illustrazione molto bella. Immagini e dediche, ecco, probabilmente, tutto ciò che ha caratterizzato quel giorno i giornali del nostro paese. Tutto il resto è stato occupato dai comunicati stampa ufficiali di partito: l'evento venne coperto da una componente schiettamente ideologica.

    La Provincia, Italia

    Nel sottotitolo viene riportata una citazione di Gagarin: "Dichiarazaione all'arrivo: il cielo e tanto, tanto buio". Si tratta di una frase un po' manipolata e sradicata dal contesto. "Il cielo sempre più buio ma la Terra è bluastra", così descrisse Gagarin il suo volo e questa frase venne  citata in quei giorni in diverse lingue e su altri giornali.

    Cumhuriyet, Turchia

    È interessante il lavoro di fotoritocco di questo giornale, il quale, evidentemente, legato alla qualità della fotografica trasmessa da un fototelegrafo difettoso. Dopo il trattamento creativo, Yuri Alexeevich aveva una qualche impercettibile somiglianza ad un turco. Inoltre era presente uno schema pieno di inesattezze tecniche.

    Folha de S. Paulo, Brasile

    "Trionfo cosmico: l'URSS ha lanciato il primo astronauta nello spazio". È stata pubblicata una foto di Yurij Alexeevich con la famiglia: una delle principali foto di Gagarin fornite a tutto il mondo dalle agenzie di informazione sovietiche. Ma i brasiliani, a differenza delle altre redazioni, hanno usato questa foto per la loro edizione.

    L'Action Catholique, Canada

    Il titolo di questo quotidiano francofono del Quebec recita: "Grandiosa impresa russa. L'uomo, tornando sano e salvo sulla Terra dopo l'invio nello spazio, ha detto: mi sento bene. Non ho neppure un graffio." C'è il commento di sir Bernard Lovell, direttore di un osservatorio candese: "è il più grande risultato scientifico della storia dell'umanità".

    La Vanguardia, Spagna

    Il quotidiano di Barcelona, in particolare, scrive che la propaganda sovietica terrà viva la sensazionalità della notizia e si accingerà, senza dubbio, ad utilizzare l'importante risultato scientifico per i propri scopi politici (logicamente). Il giornalista Robert Elfik vede l'evento proprio come la più importante data nella storia della scienza e come l'evento che ha dato vita al "comandante Gagarin".

    Pallauer Neue Prelle, Germania Ovest

    Questo giornale della Germania Ovest in modo avvincente regge il confronto con i tedeschi socialisti della Germania Est. Subito saltano all'occhio le differenza nei rapporti con i russi da parte della propaganda ufficiale. La redazione passa subito ai ragionamenti su come il volo nello spazio influenzerà l'opposizione politica tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica.

    Arbeiter Zeitung, Germania Est

    Un altro quotidiano (ma socialista) tedesco nell'articolo di fondo sostiene chiaramente la linea dei comunicati stampa ufficiali sovietici. Nella descrizione del volo il giornalista inizia dal 17 dicembre 1903, quando i fratelli Wright volarono sul loro aereo per 36 metri in 12 secondi. Ma dopo mezzo secolo una navicella russa ha volato per 27000 km in 89 minuti.

    Giornale Arbeiter Zeitung, Repubblica Democratica Tedesca
    Giornale "Arbeiter Zeitung", Repubblica Democratica Tedesca

    Beaver County Times, USA

    "Il primo cosmonauta è russo". Con questo titolo il quotidiano ha accolto i suoi lettori in quel nuvoloso e ventoso giorno (se si da credito alla loro previsione). L'Agenzia United Press International scrive che quello del cosmonauta russo è un attacco agli USA, ma non una sopresa per loro. Già due anni prima gli americani avevano previsto che la Russia sarebbe stata la prima nazione a mandare un uomo in orbita.

    The Altus Times-Democrat, USA

    L'edizione riporta le interviste ai passanti nelle strade di Altus, Oklahoma. Le persone si rallegravano per l'evento, ma molti "tifosi" della squadra americana nella corsa allo spazio erano sinceramente dispiaciuti: "Se l'informazione sarà confermata, allora sarà una notizia terribile", ha detto un intervistato.

    Giornale The Altus Times-Democrat, Stati Uniti
    Giornale "The Altus Times-Democrat", Stati Uniti

    Evening Independent, USA

    Il titolo più maligno sul quotidiano della città di Saint Peterburg, Florida, recita: "I rossi ci hanno battuto nello spazio". C'è un articolo "L'eroe di tutti i russi è un'anatra selvatica", dove i giornalisti collegano il cognome del primo cosmonauta ad un genere di uccelli (gagary, in russo; gavia in italiano).

    Correlati:

    Dieci fatti poco conosciuti sul volo nello spazio di Gagarin
    Yandex ricostruisce il volo di Gagarin per la Giornata della Cosmonautica
    “Andiamo!” Gagarin, l’uomo che cambiò il mondo
    Yuri Gagarin a volo d'uccello
    Tags:
    spazio, stampa, giornali, Yuri Gagarin
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik