01:06 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
109
Seguici su

La testata on line i-samos.gr ha fatto sapere che giovedi i migranti del centro di distribuzione dell'isola greca di Samos hanno organizzato una sommossa per essere rilasciati.

L'agitazione è iniziata alle 13;00 circa quando i migranti hanno iniziato a protestare chiedendo l'apertura dei cancelli e la loro liberazione. Diramato l'allarme, polizia, guardia costiera e Frontex hanno placato gli insorti, che dopo un po' però sono passati alle minacce con coltelli e vetri rotti e hanno cercato di sfondare un cancello. Tra gli insorti c'erano donne e molti bambini. Secondo il sito di informazione, dopo due ore di negoziati il capo della polizia ha deciso di far aprire i cancelli.

Circa 250 persone si sono diretti al porto con l'intenzione di imbarcarsi su qualsiasi nave.

La pubblicazione fa notare che nel centro migranti si trovavano persone sospette che hanno provocato la sommossa.

L'Europa negli ultimi mesi sta vivendo la più grande crisi migratoria dopo la seconda guerra mondiale. Nei paesi dell'Unione Europea continuano ad arrivare centinaia di migliaia di profughi provenienti dal Medio Oriente e dall'Africa.

Correlati:

Migranti, Commissione europea: superare Convenzione Dublino
Migranti, Frontex: nel 2015 record di richieste di asilo
Migranti, Papa Francesco visiterà Lesbo
Migranti, scontri al Brennero tra polizia e manifestanti
Tags:
Centri per l'accoglienza dei migranti, Rivolta, Crisi dei migranti, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook