20:31 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
111
Seguici su

Dopo la scoperta della sorveglianza di massa operata dal Nsa ed il recente braccio di ferro tra Fbi e Apple, il popolare servizio di messaggistica per smartphone cambia e adotta la cifratura end-to-end.

Svolta nel mondo della comunicazione. Per la prima volta un'azienda di rilievo globale come Whatsapp, il popolare servizio di messaggistica per smartphone acquisito da Facebook due anni fa per 19 miliardi di dollari, introduce la crittografia completa dei messaggi con il meccanismo end-to-end. Questo sistema di sicurezza per la cifratura delle comunicazioni garantirà all'oltre 1 miliardo di utenti Whatsapp sparsi in tutto il mondo di avere la garanzia che solo mittente e destinatario potranno leggere i messaggi scambiati.

La decisione arriva sull'onda lunga del recente braccio di ferro tra Fbi e Apple per la sblocco di un telefono appartenuto ad uno dei responsabili della strage di San Bernardino, circostanza che ha rinfocolato il dibattito globale sulla privacy dopo lo scoppio dello scandalo Datagate e la scoperta del programma di sorveglianza di massa operato negli anni da Nsa e Cia.

"L'idea è semplice: quando mandi un messaggio, l'unica persona che può leggerla è la persona o il gruppo a cui lo hai mandato. Nessun altro può vedere cosa c'è nel messaggio. Non i criminali informatici. Non gli hacker. Non regimi oppressivi. Nemmeno noi. La crittografia end-to-end aiuta a rendere le comunicazioni fatte con WhatsApp private, come quelle che si fanno di persona".

Questo il messaggio con cui l'azienda ha spiegato sul suo sito web cosa cambierà da oggi per le chat, in cui da oggi appare la dicitura "i messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end".

Tags:
Sicurezza, crittografia, Whatsapp
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook