10:57 25 Febbraio 2018
Roma+ 5°C
Mosca-18°C
    Oggi si raddoppia il gasdotto russo-tedesco North Stream

    Gasdotto sotto il Danubio, al via l'intesa a tre tra Austria, Bulgaria e Romania

    © Fotolia/ Iren Moroz
    Mondo
    URL abbreviato
    0 40

    Sarà la società austriaca Habau Pps Pipeline Systems Srl a realizzare la condotta sottomarina, lunga poco più di due chilometri e che unirà i villaggi di Comasca a Marten, a realizzare l'opera ingegneristica per conto dei due paesi. L'opera rientra nel quadro dei fondi europei per lo sviluppo energetico.

    Dopo settimane di ritardi, stop ai lavori e incertezze, sembra che finalmente la realizzazione della conduttura sottomarina sia più vicina. In queste ore Bulgartransgaz e Transgaz (rispettivamente le società specializzate nel trasporto del gas di Bulgaria e Romania), sottoscriveranno il contratto con la ditta austriaca Habau per la realizzazione del tratto di gasdotto che si estenderà sotto il fiume Danubio, tratto fondamentale per la realizzazione dell'intera opera.

    Il progetto, nato per diversificare le fonti energetiche dei due paesi, ha ricevuto un finanziamento pari a circa 9 milioni di euro provenienti dal programma dell'Unione Eepr (Programma energetico europeo per la ripresa, programma nato per concedere aiuti economici al segmento energetico dei paesi economicamente più arretrati e finalizzato sia alla costruzione di infrastrutture sia al miglioramento dell'efficienza energetica nei paesi Ue).

    Il gasdotto tra la Bulgaria e la Romania avrà una lunghezza complessiva di circa 25 chilometri (prevista la costruzione di 15.5 chilometri nel territorio di Sofia e 7.5 in quello di Bucarest, più la sezione sottomarina). Il costo complessivo dell'opera, gestita congiuntamente da Bulgartransgaz e Transgaz, sarà di circa 24 milioni di euro e si stima che la conduttura riuscirà a trasportare circa 1,5 miliardi di metri cubi di gas l'anno.

    Correlati:

    Gazprom: nessun paese al mondo ha progetti della stessa entità di quelli russi
    Gazprom: in Europa la crescita della domanda di gas dalla Russia giustifica Nord Stream-2
    Tags:
    gas, Energia, gasdotto, Romania, Bulgaria, Austria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik