Widgets Magazine
14:57 21 Ottobre 2019
Marines USA durante esercitazioni militari in Romania

Spese militari mondiali in crescita. Nel 2015 spesi 1,7 trilioni di dollari

© AFP 2019 / DANIEL MIHAILESCU
Mondo
URL abbreviato
411
Seguici su

Capolista sono gli USA, le cui quota per le spese militari mondiali ammonta la 36%. Al secondo e al terzo posto della classifica ci sono Cina e Arabia Saudita. La Russia si è classificata quarta.

Le spese militari mondiali ammontavano nel 2015 a circa 1,7 trilioni di dollari, ciò significa che in un anno sono cresciute dell'1%. Lo ha reso noto lo Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI). Secondo gli esperti del SIPRI non si verificava un incremento delle spese militari dal 2011.

Il SIPRI ha definito insignificanti e un po' più rallentati in confronto al 2014 i tagli alle spese militari dei paesi del Nord America, dell'Europa Occidentale, dell'Africa, dell'America Latina e del Bacino Caraibico nel 2015. Si nota la crescita delle spese militari nei paesi dell'Asia e dell'Oceania, dell'Europa Centrale e Orientale, e anche del Medio Oriente.

Gli USA rimangono il paese con le maggiori spese militari. Nel 2015, più lentamente rispetto all'anno precedente, la decurtazione ammontava al 2,4%. I ricercatori indicano tra le cause le misure adottate dal Congresso per l'attenuazione delle conseguenze della riduzione delle spese nel bilancio dell'anno precedente. Secondo il SIPRI, la quota degli USA nelle spese militari mondiali, nonostante i tagli, nel 2015 era del 36%.

Nel suo insieme, l'elenco dei paesi con le maggiori spese militari elaborato dal SIPRI è rimasto praticamente invariato dal 2014. Il secondo posto nella nuova classifica continua ad essere occupato dalla Cina (13% delle spese mondiali), segue l'Arabia Saudita (5,2%), la Russia (4,0%) e la Gran Bretagna (3,3%).

Il SIPRI fa notare che per spese militari si intendono le uscite statali per le forze militari e il loro funzionamento, incluso retribuzioni e altri benefici, costi di gestione, approvvigionamento di armi ed equipaggiamento, costruzioni militari, ricerca e sviluppo scientifici, spese amministrative e così via.

Lo Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) è stato fondato nel 1966. Si tratta di un think tank indipendente, che si occupa dell'analisi dei conflitti, degli armamenti, del controllo delle armi e del disarmo.

Tags:
Analisi, Ricerche, Spese militari, Classifica, Arabia Saudita, USA, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik