09:21 20 Settembre 2018
Migranti al confine austriaco-tedesco

Migranti, scontri al Brennero tra polizia e manifestanti

© REUTERS / Michaela Rehle
Mondo
URL abbreviato
331

Centinaia di giovani austriaci, tedeschi ed italiani contro le politiche Ue sui migranti entrano in contatto con la polizia austriaca.

Si sono vissuti momenti di tensione ieri al valico del Brennero, nel tratto di confine tra Austria e Italia dove centinaia di manifestanti provenienti da Italia, Germania e Austria hanno partecipato al corte No Borders, per protestare contro le politiche UE in tema di immigrazione, soprattutto alla luce del recente accordo firmato da Bruxelles con la Turchia.

Una volta giunti sul lato austriaco del confine, un gruppo di circa cinquanta persone, è pericolosamente entrato in contatto con le forze di di polizia austriache ferendo alcuni agenti con lancio di bengala e sassi.

Secondo quanto riferito questa mattina dalle autorità del Tirolo sono 5 i poliziotti feriti al termine della giornata di contestazioni.

Pur condannando con forza l'azione di protesta violenta del gruppo staccatosi dal resto del corteo di ieri, il governatore della regione austriaca ha ammesso con preoccupazione che una prolungata chiusura delle frontiere potrebbe avere ripercussioni sull'ordine pubblico.

"E' necessaria — ha detto Gunther Platter — una sensibile riduzione del movimento di migranti verso le Europa. Nessuno di noi — ha aggiunto il governatore tirolese — si augura che siano istituiti punti di controllo al Brennero, ma se gli Stati europei non sono in grado di rendere sicure le frontiere esterne, l'Austria si troverà costretta ad istituire controlli ai propri confini". 

Correlati:

Migranti, proteste per la chiusura austriaca del Brennero
Tags:
rifugiati, profughi, migranti, Crisi dei migranti, Gunther Platter, Austria, Germania, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik