20:59 25 Settembre 2018
Grecia, clandestini in attesa di espulsione in Turchia

Grecia, nell'isola di Chio centinaia di clandestini protestano per espulsioni in Turchia

© AFP 2018 / Ozan Kose
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

In Grecia i migranti stanno protestando contro la loro espulsione in Turchia conformemente all'accordo tra Bruxelles e Ankara: nel porto dell'isola di Chio un centinaio di clandestini da qualche giorno stanno conducendo manifestazioni di protesta.

Oggi è atteso il primo "scambio" tra profughi e clandestini arrivati sulle isole greche. Da domenica mattina decine di persone hanno occupato i centri di collocamento per presentare domanda di asilo e bloccare il processo di espulsione, segnala RIA Novosti con riferimento al canale "Mega".

Domenica sera ci sono stati scontri a Chio tra piccoli gruppi di persone e la polizia in assetto anti-sommossa: alcuni cittadini del distretto di Tabakika avevano cercato di impedire l'espulsione dei migranti.

Resta alta la tensione nei punti di concentramento dei migranti. Incidenti e scontri sono diventati una tradizione giornaliera sulle isole di Lesbo e Chio e sulla terraferma, dove i rifugiati sono rimasti bloccati dopo la chiusura della "rotta balcanica".

In Grecia al momento si trovano più di 52mila persone che vogliono raggiungere i Paesi dell'Europa centro-settentrionale.

Correlati:

Germania, Migranti: diminuito il flusso dei profughi dopo la chiusura di rotta balcanica
La rotta balcanica è chiusa. Quale via per l'Europa troveranno i profughi?
Migranti, sigillata la rotta balcanica
Tags:
Società, profughi, migranti, Immigrazione, Crisi dei migranti, Proteste, Unione Europea, UE, Turchia, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik