13:05 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
18213
Seguici su

Il presidente del Parlamento Europeo, Martin Schulz, ha aspramente criticato il comportamento del presidente turco Tayyip Erdogan dopo la convocazione dell'ambasciatore tedesco in Turchia al ministero degli Affari Esteri per una canzone satirica su un canale tedesco.

Il ministero degli Esteri della Turchia il 22 marzo ha convocato l'ambasciatore tedesco per via di una canzone satirica sul presidente turco trasmessa dal canale televisivo tedesco NDR.

«È inaccettabile che il presidente di un altro paese chieda alla Germania di limitare i diritti democratici per una caricatura», ha detto Schultz in un'intervista al quotidiano Bild am Sonntag.

Secondo lui, la satira è un elemento fondamentale di una cultura democratica, e tutti i politici, «anche il presidente turco», devono saperla accettare. Schulz ha sottolineato che la cooperazione con la Turchia sulla crisi migratoria non è un pretesto per astenersi da critiche su altre questioni.

«Non dobbiamo tacere sulla violazione dei diritti umani fondamentali in Turchia solo perché stiamo lavorando insieme per affrontare la questione dei profughi. Al contrario: dobbiamo denunciare queste violazioni e condurre un dialogo costante con la Turchia sulla libertà di parola e sulla questione dei diritti umani», ha aggiunto Schultz.

Il presidente del Parlamento Europeo ha anche criticato Erdogan per gli aperti attacchi ai diplomatici occidentali, andati al processo dei giornalisti dell'opposizione, e per la mancanza di impegno per una soluzione pacifica del conflitto con i curdi.

Correlati:

Germania, migliaia di curdi scesi in piazza vs politica di Erdogan e accordo UE-Turchia
Turchia, media vicini ad Erdogan demonizzano la Russia: Cremlino dietro terrorismo
L'Unione Europea non avrebbe dovuto «vendere l’anima» a Erdogan
Tags:
Democrazia, Accuse, Commento, dichiarazioni, Parlamento Europeo, Recep Erdogan, Martin Schulz, Unione Europea, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook