00:44 26 Maggio 2018
Roma+ 20°C
Mosca+ 13°C
    Banca Centrale Europea

    Economia: gli ostacoli al posizionamento di eurobond della Federazione Russa in Occidente

    © Fotolia / VRD
    Mondo
    URL abbreviato
    26215

    Un ostacolo per Mosca nel collocamento di eurobond in Occidente potrebbe essere il rifiuto delle camere di compensazione di andare contro le autorità degli Stati Uniti e dell'Unione Europea sulla questione delle sanzioni contro Mosca.

    Secondo l'agenzia Reuters, che cita fonti bancarie, le banche occidentali, che si occupano di aiutare la Russia con il posizionamento degli eurobond, quest'anno potranno rinunciare ai loro piani, in quanto gli intermediari chiave nelle transazioni, cioè le camere di compensazione Euroclear e Clearstream, non si sono ancora accordati sulla formalizzazione dei documenti. 

    Le camere di compensazione internazionali Euroclear e Clearstream svolgono un «ruolo tecnico» nel collocamento degli eurobond. Esse operano da intermediari: ricevono i soldi da parte degli investitori, e li trasferiscono poi all'emittente. Inoltre, le camere di compensazione operano con i titoli per conto degli investitori, ricorda agenzia.

    Euroclear e Clearstream non vogliono entrare in contrasto con le autorità di regolamentazione europee e americane che hanno consigliato alle aziende di fare attenzione negli affari con la Russia sullo sfondo delle sanzioni. Allo stesso tempo, le banche occidentali hanno dichiarato che partecipazione delle camere di compensazione è un prerequisito per il collocamento degli eurobond russi.

    «L'ostacolo principale potrebbe essere il rifiuto delle camere di compensazione a partecipare (al collocamento degli eurobond), perché possono attenersi alle raccomandazioni degli Stati Uniti e Unione Europea», ha detto una delle fonti bancarie della Reuters.

    Un'altra fonte ha detto che la situazione con gli eurobond «è complicata». Formalmente, le banche non hanno alcun motivo per negare alla Russia la loro collocazione, mentre le camere di compensazione possono non firmare i documenti.

    «Certo, tutti noi abbiamo rapporti d'affari con gli Stati Uniti, ma a volte, anche se qualcosa è giuridicamente possibile, può essere difficile la sua attuazione», continua la fonte dell'agenzia.

    Se non si riesce ad accordarsi con le camere di compensazione, ciò potrebbe influenzare negativamente i tentativi della Russia di ripristinare la sua posizione sui mercati del debito occidentali. Teoricamente, Mosca potrebbe collocare gli eurobond senza la mediazione delle banche occidentali e delle camere di compensazione. Tuttavia, sarà molto più costoso e metterebbe in discussione la sostenibilità finanziaria dell'operazione.

    I rappresentanti di Euroclear e Clearstream, così come il ministero delle Finanze russo, secondo la Reuters, si sono rifiutati di rilasciare commenti. 

    La compensazione è un sistema di pagamenti senza contanti, sulla base della compensazione di crediti e debiti reciproci. È ampiamente utilizzato sia in ambito nazionale che nei pagamenti internazionali.

     

    Correlati:

    La Banca Mondiale vede i primi segnali di stabilizzazione dell'economia ucraina
    Crisi, sondaggi: per cittadini Gb, Usa e Francia economia sta rallentando
    Russia, ministero Economia proporrà di rivedere la spesa pubblica con petrolio a 40$
    Tags:
    Eurobond, banche, Economia, Agenzia Reuters, Unione Europea, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik