09:20 14 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
111
Seguici su

Il principale sospettato per gli attentati di Parigi verrà trasferito in Francia, dove ha detto di essere pronto a collaborare con gli inquirenti transalpini.

La magistratura belga ha accolto l'istanza presentata dai colleghi francesi in cui si richiedeva l'estradizione di Salah Abdeslam, principale sospettato per gli attacchi di Parigi dello scorso 13 novembre e attualmente detenuto in Belgio dopo il suo arresto, avvenuto lo scorso 18 marzo nel quartiere di Molenbeek, a Bruxelles. Il trasferimento di Salah avverrà entro le prossime due settimane, una volta portati a a termine una serie di adempimenti tecnici e la sua detenzione avverrà presumibilmente nel carcere di massima sicurezza di Fresnes, nella regione de l'Ile de France.

L'unico sopravvissuto del commando che ha ucciso 130 persone negli attacchi alla capitale francese, secondo gli inquirenti, potrebbe aver giocato un ruolo importante anche nelle stragi che lo scorso 22 marzo hanno colpito Bruxelles. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte su uno dei kamikaze in azione nella capitale belga infatti, Salah Abdeslam sarebbe stato in contatto con Najim Laachraoui, che lo scorso settembre era con lui rientrato in Francia di ritorno dalla Siria, dopo aver attraversato il confine ungherese. 

Correlati:

Salah, identificato complice in fuga
Tags:
Estradizione, arresto, Salah Abdeslam, Francia, Belgio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook