07:48 20 Settembre 2018
È tutto da vedere se l’Italia abbia la volontà e la forza politica di operare i rimpatri o i respingimenti accompagnati alla frontiera.

Migranti, quasi 3mila soccorsi nel Mediterraneo

© AFP 2018 / Januar
Mondo
URL abbreviato
201

La chiusura della rotta balcanica riapre il traffico nel mar Mediterraneo.

Sono circa 2.800 i migranti soccorsi nel Canale di Sicilia nelle ultime ventiquattro ore. A Trapani sono arrivati ieri 381 migranti a bordo della nave rumena Mai, mentre questa mattina al porto siciliano di Augusta era attesa la nave Aliseo della Marina militare italiana con a bordo 796 migranti, quasi tutti di provenienza subsahariana, recuperati a largo delle coste del sud Italia. Altri 1.000 profughi sono in arrivo nei porti di Messina e Reggio Calabria, mentre un barcone con 300 egiziani è stato individuato e verrà scortato dal mercantile Jolly fino ad una nave Frontex dove verranno trasbordati.

Sono questi i primi movimenti significativi sulla rotta mediterranea dei migranti, una "strada" riaperta per il clima divenuto più mite e delle condizioni di navigazione tornate accettabili, ma soprattutto dalla chiusura della rotta balcanica. Dallo scorso 23 marzo infatti in forza degli accordi stretti dall'Ue con la Turchia, in Grecia sono cessati gli arrivi di migranti, generando quell'effetto domino temuto dagli analisti con la riapertura della rotta mediterranea.

A richiamare all'attenzione sui flussi è stato ieri il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. A margine dell'incontro con il premier montenegrino Dukanovic, Tusk ha commentato i primi effetti dell'accordo con Ankara, non dimenticando le altre vie percorse dai profughi.

"Ho fiducia che si faranno progressi nella messa in pratica del piano turco — ha dichiarato Tusk — d'accordo con le nostre regole. E' un fatto cruciale per risolvere la crisi umanitaria in Grecia. Occorre non dimenticare che abbiamo ancora lavoro da fare su altre rotte migratorie in Europa — ha ricordato — compresa quella del Mediterraneo centrale". 

Correlati:

Eurocommissione: riduzione flusso migranti da Turchia infonde speranza
Germania, Migranti: diminuito il flusso dei profughi dopo la chiusura di rotta balcanica
In Europa dalla finestra: i migranti cambiano percorso attraverso l'Italia
Tags:
rifugiati, migranti, profughi, Consiglio Europeo, Donald Tusk, UE, Europa, Grecia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik