16:33 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Le vittime accertate per gli attacchi che hanno colpito la capitale belga martedì scorso sono 35, mentre sul fronte delle indagini la procura fa marcia indietro: dubbi sull'identità del terzo uomo dell'aeroporto.

E' caos nelle indagini per l'attentato del 22 marzo a Bruxelles. La procura della capitale belga ha autorizzato la diffusione in queste ore di nuove immagini del commando in azione all'aeroporto di Zaventem che potrebbero mettere in dubbio l'identità del terzo uomo, individuato dai media belgi in un giornalista freelance già coinvolto in inchieste sul terrorismo fondamentalista. Potrebbe non essere Faycal Cheffou l'uomo col berretto immortalato dalle telecamere di sicurezza di Zaventem in compagnia dei due kamikaze. 

Gli inquirenti belgi, che in queste ore hanno confermato l'arresto per reati legati al terrorismo di tre persone nei blitz di Bruxelles e Anversa di giovedì scorso, non hanno ancora chiarito se le operazioni siano legate agli attentati di martedì scorso. Il bilancio del duplice attacco del 22 marzo è stato intanto aggiornato a 35 vittime, dopo il decesso in ospedale di 4 persone rimaste gravemente ferite, di cui 28 riconosciute dall'unità di crisi attivata dal governo. 

Correlati:

Terrorismo, gli errori di Bruxelles
Bruxelles e Parigi, Daesh minaccia: “Era solo l'assaggio”
Bruxelles: chi ha armato gli attentatori vive in Occidente
Tags:
Attentato a Bruxelles, Bruxelles
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook