Widgets Magazine
19:41 17 Ottobre 2019
Combattente del Daesh a Mosul, Iraq

Bruxelles e Parigi, Daesh minaccia: “Era solo l'assaggio”

© REUTERS / Stringer/Files
Mondo
URL abbreviato
104
Seguici su

In un video di propaganda del sedicente califfato islamico un cittadino belga, già condannato in contumacia e rifugiatosi a Raqqa, minaccia l'Europa: finché voi bombarderete i nostri musulmani con i vostri F16, noi uccideremo il vostro popolo.

C'è un nuovo messaggio di rivendicazione de Daesh per gli attentato di Bruxelles dello scorso 22 marzo. Un jihadista della città belga di Anversa, Hicham Chaib condannato in contumacia a 15 anni di carcere per aver fatto parte del gruppo Sharia4Belgium e unitosi al sedicente Stato islamico a Raqqa nel 2013, minaccia nuovamente l'Europa, definendo gli attacchi di Parigi e Bruxelles "soltanto un assaggio".

Con un video della durata di 9 minuti e 22 secondi, Chaib divenuto Abu Hanifah Al-Belgiki una volta arrivato in Siria, parla anche in francese rivolgendosi "al popolo belga e di tutta Europa".

"Voi venite qui a bombardarci con i vostri F-16. Ci state combattendo con tutto il ferro ed il fuoco che avete a vostra disposizione. La domanda è: Qualcuno ve ne ha portato un po' a casa vostra? Voi, dopo un solo attacco, siete terrorizzati e temete per la vostra vita".

Questo uno dei passaggi del video messaggio, come sempre realizzato con un montaggio di livello professionale, in cui vengono mostrate le immagini degli attentato compiuti a Parigi e Bruxelles, prima di assistere alla fredda esecuzione di un prigioniero da parte di Chaib, armato di pistola. L'uomo, uno dei primi cittadini europei a unirsi al Daesh, è apparso già in diversi video e la sua attività di propaganda online ne hanno fatto una sorta di figura di riferimento per giovani aspiranti jihadisti. 

Correlati:

Terrorismo, gli errori di Bruxelles
Bruxelles: un segnale per tutta l’Europa
“I terroristi di Bruxelles progettavano una bomba sporca”
Tags:
ISIS, Terrorismo, Minaccia terrorismo, attentato a Parigi, Attentato a Bruxelles, Europa, Belgio, Francia, Parigi, Bruxelles
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik