10:49 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
5316
Seguici su

Il Tribunale penale internazionale per l'ex-Jugoslavia dell’Aia ha ricoosciuto colpevole il leader supremo dei serbi bosniaci Radovan Karadžić per i crimini durante la guerra in Bosnia Erzegovina (1992-1995).

Il Tribunale penale internazionale per l'ex-Jugoslavia lo ha considerato colpevole di crimini contro l'umanità al tempo della guerra in Bosnia, sequestro di funzionari dell'ONU, complicità nell'assedio di Sarajevo negli anni 1992-1996. Inoltre, Karadžić è stato riconosciuto colpevole del genicidio di Srebrenica del 1995.

La sentenza è stata letta giovedì dal giudice sud coreano O-Gon Kwon. Secondo la sentenza, Karadžić passerà 40 anni in carcere. Il verdetto potrà essere impugnato successivamente.

Il caso Karadžić è in corso da oltre sei anni, dal 26 ottobre 2009. Egli non si riconosce colpevole.

Tags:
Condanna, sentenza, Tribunale penale internazionale per l'ex-Jugoslavia, Radovan Karadžić
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook