01:12 26 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
720
Seguici su

“Siamo di fronte a una minaccia globale che esige risposte globali”, ha commentato così il presidente francese gli “odiosi” attacchi che hanno sconvolto la città di Bruxelles.

"Il terrorismo ha colpito non solo il Belgio ma tutta l'Europa: bisogna prendere consapevolezza dell'ampiezza del problema perché siamo di fronte a una minaccia globale che esige risposte globali",

ha detto il capo di Stato francese esprimendo il cordoglio del suo paese dopo le esplosioni all'aereoporto di Zaventem e alla stazione della metro di Maalbeek che hanno provocato diversi morti e feriti. Hollande ha ricordato gli attentati terroristici avvenuti negli ultimi mesi: da Parigi fino a quelli che hanno coinvolto i paesi africani, ultimo in ordine di tempo l'attacco lanciato nelle scorse ore contro l'hotel di Bamako in Mali.

"Intendiamo dare tutto il supporto necessario al Belgio per combattere il terrorismo soprattuto per quanto riguarda l'intelligence", ha detto il presidente francese che ha sottolineato la necessità di agire sul piano internazionale nei scenari strategici del Medio Oriente, quali Siria e Iraq. "Ciascuno dei paesi più coscienti deve impegnarsi a farlo al livello internazionale", l'apppello lanciato da Parigi.

Intanto le autorità francesi hanno rafforzato le misure di sicurezza all'interno degli aeroporti, delle stazioni e sul trasporto pubblico, come confemato dallo stesso Hollande in conferenza stampa.

"Il governo ha assunto tutte le misure necessarie per aumentare il dispositvo di controllo ma questa guerra deve essere condotta con lucidità e sangue freddo", ha chiarito Hollande.

Correlati:

Bruxelles: un segnale per tutta l’Europa
Segretario generale NATO: vile attacco a Bruxelles
Bruxelles sotto attacco, chiuse le frontiere con Francia e Germania
Terrore a Bruxelles: Foto
Tags:
Minaccia terrorismo, Attentati terroristici a Bruxelles, François Hollande, Belgio, Europa, Bruxelles
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook