12:05 21 Agosto 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 28°C
    Alexis Tsipras

    Accordo Ue-Turchia, la Grecia frena: Non siamo pronti

    © AP Photo/ Petros Giannakouris
    Mondo
    URL abbreviato
    338307

    Subito un rinvio al programma di scambio tra migranti irregolari e richiedenti asilo sancito a Bruxelles tra Ue e Turchia. Atene: abbiamo bisogno di più di 24 ore.

    Erdogan (foto d'archivio)
    © AP Photo/ Yasin Bulbul, Presidential Press Service, Pool
    Otto navi Frontex, trenta bus e oltre 4mila tra personale e tecnici messi a disposizione dagli Stati membri. Sono questi i numeri messi in campo dall'Ue per mettere far partire il programma di rimpatri previsto dall'accordo firmato la scorsa settimana a Bruxelles con la Turchia.

    Ieri però, giorno previsto per l'avvio degli "scambi" tra migranti irregolari, che verranno fatti rientrare in Turchia, e richiedenti asilo in possesso di visto regolare, che invece saranno ricollocati in Europa, Atene ha chiesto più tempo.

    Nonostante le rassicurazioni del premier ellenico Alexis Tsipras, che sabato aveva annunciato per il giorno successivo l'inizio delle operazioni, fonti del governo di Atene, citate dai media greci, hanno chiesto più tempo.

    "Ci vogliono più di 24 ore — avrebbe poi confermato un portavoce del governo — nessuno ha mai fatto nulla del genere prima". 

    Correlati:

    Crisi migratoria, Merkel: quello che succede in Grecia interessa tutti i Paesi UE
    Grecia contro Fmi: Stop a taglio pensioni
    La Grecia intercetta una nave turca carica di armi e munizioni per Daesh in Libano
    La Grecia pronta a rilasciare visti in 48 ore per i turisti russi
    Tags:
    rifugiati, migranti, profughi, Trattativa Turchia-Ue, Crisi dei migranti, Crisi in Grecia, Alexis Tsipras, Turchia, UE, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik