19:46 16 Dicembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 5°C
    Il Pentagono, il quartier generale del Dipartimento della difesa statunitense.

    Il Pentagono ha speso 500 milioni di dollari per addestrare l'opposizione in Siria

    © Foto: Pubblico dominio
    Mondo
    URL abbreviato
    11214

    Nell’ambito del programma di supporto e addestramento delle forze siriane di opposizione le autorità USA avevano intenzione di formare cinquemila ribelli, ma non ci sono riusciti a causa delle diserzioni e gli attacchi da parte di altri gruppi armati.

    Il dipartimento della Difesa USA ha chiuso il programma dello scorso anno per il sostegno e la formazione delle forze siriane di opposizione, il quale è costato al Pentagono 500 milioni di dollari e non ha portato i risultati attesi. Lo ha scritto sabato la rivista Foreign Policy.

    Secondo la pubblicazione, il programma è iniziato nella primavera del 2015 e prevedeva l'addestramento di cinquemila ribelli entro la fine dell'anno, tuttavia, a causa delle diserzioni e delle aggressioni da parte di altri gruppi armati, sono stati addestrati e hanno combattuto contro il Daesh solo una manciata di combattenti. «Stiamo parlando di quattro o cinque (combattenti)», ha detto il generale dell'esercito americano Lloyd Austin all'udienza di giovedì della Commissione Forze Armate del Senato degli Stati Uniti.

    «Il risultato programma del programma è stato molto inferiore rispetto a quanto previsto», ha confermato il rappresentante del dipartimento della Difesa Christine Wormuth, evidenziando che in tutto hanno seguito la preparazione 100, 120 persone.

    Già nel settembre 2015 il senatore repubblicano John McCain aveva dichiarato che il presente piano del Pentagono per sostenere le unità dell'opposizione è «lontano dalla realtà», nota la pubblicazione. Tuttavia i militari USA dalle forze speciali hanno continuato a lavorare con alcuni comandanti dell'opposizione siriana, e altri 50 uomini delle forze speciali hanno operato in Siria per sostenere la lotta contro il Daesh.

    Il Foreign Policy sostiene che il programma, del valore di 500 milioni di dollari, era stato chiuso ad ottobre.

    Nel 2016, sottolinea la pubblicazione, il dipartimento della Difesa USA con l'approvazione del presidente Barack Obama ha introdotto un nuovo programma per sostenere l'opposizione siriana.

    Correlati:

    “Necessarie pressioni su Russia”: Mosca condanna dichiarazioni capo Pentagono
    “Il Pentagono deve iniziare a lavorare con la Russia e smetterla di lamentarsi”
    Pentagono: l’operazione contro il Daesh in Siria e Iraq sarà intensificata
    Tags:
    Cooperazione militare, Addestramento, Opposizione siriana, Addestramento opposizione in Siria, Pentagono, John McCain, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik