10:30 22 Aprile 2018
Roma+ 15°C
Mosca+ 3°C
    Il personale tecnico nella base aerea Hmeimim in Siria dove si trovano gli aerei russi.

    L’operazione in Siria ha dimostrato che la Russia può mandare le sue truppe dappertutto

    © Sputnik . esclusiva, Dmitriy Vinogradov
    Mondo
    URL abbreviato
    22560

    Giovedi il capo dell’addestramento tattico-operativo dell’aeronautica militare russa, Generale maggiore Oleg Makovezkij, ha dichiarato ai giornalisti che l’operazione russa in Siria ha dimostrato che sono capaci di organizzare gruppi di combattimento in qualsiasi punto del pianeta.

    "I sei mesi trascorsi in Siria hanno dimostrato in modo lampante che l'aviazione militare russa è in grado di organizzare in tempi brevi gruppi di combattimento in qualsiasi parte del mondo, di colpire in modo affidabile qualsiasi nemico, di condurre operazioni militari durature con la massima intensità, e di ritornare alle basi patrie velocemente, con calma e sicurezza", ha affermato Makovezkij.

    Il Generale ha espresso la sua gratitudine a tutto il personale dell'aeronautica che ha svolto con professionalità i compiti militari in Siria.

    Il vice comandante delle truppe del Distretto militare centrale, Generale maggiore Sergej Poletuchij, ha evidenziato che i piloti russi "hanno dato la speranza al popolo siriano nel lavoro di pace, nel ritorno al focolare della patria".

    All'arrivo in Russia i piloti sono state decorati con le medaglie per la partecipazione all'operazione militare in Siria. Ad attendere i piloti c'erano parenti e amici.

    Correlati:

    Stabiliti i termini del ritiro delle principali forze russe dalla Siria
    Siria, Kerry a Lavrov: Urgente bisogno di progressi in transizione politica
    Senatore USA sicuro, ritiro dalla Siria può indebolire le sanzioni UE vs la Russia
    Tags:
    Operazioni militari, Ritiro dalla Siria, Siria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik