03:23 22 Novembre 2019
Istanbul dal Bosforo

Die Zeit: con la sua politica Erdogan ha spaventato i turisti

© Sputnik . Ruslan Krivobok
Mondo
URL abbreviato
5170
Seguici su

I turisti europei rinunciano a recarsi in Turchia. Il tasso di occupazione degli hotel ad Istanbul è diminuito del 50% nel 2015, così come è diminuito il numero di escursioni in pullman.

La politica del presidente turco Recep Tayyip Erdogan contro i media d'opposizione e gli attacchi terroristici in Turchia hanno portato ad un forte calo del flusso turistico, scrive "Die Zeit".

"La pressione sui media d'opposizione non fa bene ai tour operator e ai turisti. Sono stati registrati dei casi in cui sono stati annullati i viaggi in Turchia per le politiche del presidente Erdogan", — si afferma nel sito del tabloid. Le azioni di Erdogan hanno fatto "perdere la reputazione della Turchia", aggiunge "Die Zeit".

Inoltre scoraggiano i potenziali visitatori della Turchia i sempre più frequenti attacchi terroristici nel Paese.

"I turisti sono sensibilmente diminuiti a vista d'occhio. Di solito ai primi di marzo da Istanbul partivano autobus turistici, in ognuno dei quali trovavano posto almeno 35 persone. Oggi partono 2 autobus a settimana con 12 passeggeri ciascuno," — ha raccontato una delle guide.

Secondo il giornale tedesco, il tasso di occupazione degli hotel ad Istanbul è diminuito del 50%. Il deflusso di turisti nei primi 2 mesi dell'anno può essere confrontato con la riduzione del numero di visitatori per l'intero anno passato, si afferma nell'articolo.

Nel 2015 la Turchia è stata visitata dall'1,6% di turisti in meno rispetto al 2014. E' stato osservato un netto calo del numero di turisti provenienti dai Paesi europei. Ad esempio il numero di turisti italiani è diminuito del 27%, dalla Francia si registra un —18%, dalla Spagna —17%. Secondo l'Istituto nazionale di Statistica turco, gli introiti del turismo estero sono diminuiti dell'8,3% l'anno scorso.

Nei primi 3 mesi di quest'anno in Turchia ci sono stati 11 attacchi terroristici, l'ultimo nel centro di Ankara il 13 marzo. Allora in un'esplosione ad una fermata dell'autobus sono rimaste uccise 34 persone, mentre i feriti sono stati 125. La deflagrazione è stata provocata da un'autobomba.

Correlati:

Bloomberg: senza gas e turisti della Russia per la Turchia sarà dura
Cremlino: imprenditori turchi in Russia in panico
Per il Guardian “Erdogan umilia la UE e resta impunito”
L'Unione Europea non avrebbe dovuto «vendere l’anima» a Erdogan
Tags:
Turismo, Società, Economia, Recep Erdogan, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik