14:27 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
1809
Seguici su

Uccisi almeno 107 civili e causato decine di feriti, in un’area lontana da obiettivi militari.

Il bilancio dell'ultimo pesante raid aereo dell'Arabia Saudita in Yemen si fa sempre più grave. I missili caduti nell'ora di punta nel mercato di Mostaba, il più importante nella regione di Hajja, hanno ucciso almeno 107 civili e causato decine di feriti, in un'area lontana da obiettivi militari.

Gli aerei di Riyad hanno lanciato nella sola giornata di martedì altri 11 attacchi contro il campo militare di Arkub, presso la capitale Sana'a, oltre ad altri bombardamenti su obiettivi non militari in altrettante aeree del paese.

Quelle saudite sembrano reazioni rabbiose e scomposte a una guerra che non riescono a vincere: nella stessa giornata, l'esercito yemenita e le forze dei comitati popolari hanno respinto l'ennesimo attacco lanciato da truppe mercenarie sotto il comando saudita nella zona di Taiz, nel Sud, infliggendo loro perdite pesanti.

Dal marzo del 2015 a oggi, l'aggressione saudita ha fallito il suo obiettivo principale: riportare al potere l'ex presidente e alleato, Abd Rabbih Mansur Hadi. Ha intanto causato, tra il popolo yemenita, almeno 10mila morti e oltre un milione e mezzo di sfollati e sono stati distrutti 353 mercati e complessi commerciali, 258 strutture sanitarie, 659 scuole, 167 reti idrauliche, 500mila abitazioni, senza che la resistenza si sia piegata.

Correlati:

Yemen, caccia da combattimento degli Emirati si schianta al suolo: morti i due piloti
Yemen, attacco kamikaze contro caserma militare
Yemen, le proteste del popolo contro Usa e Arabia Saudita
Tags:
attacco, Bombardamenti, Bombardamenti in Yemen, Abd Rabbih Mansur Hadi, Arabia Saudita, Yemen
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook