03:56 06 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
15300
Seguici su

Si sono rivelati fallimentari i tentativi dell'Occidente di presentare la campagna aerea russa contro i terroristi in Siria come un "nuovo Afghanistan". Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

"Dobbiamo capire che si trattava naturalmente di una intensa campagna mediatica ordinata, detto rozzamente o pianificata, questa parola è buona, sul fatto che i raid russi fossero un "nuovo Afghanistan". Perché? Sarebbe stato troppo doloroso e complesso per noi. Soprattutto perchè avremmo colpito tutti. Ma d'altra parte tutta questa campagna è fallita. Ora iniziano a ritrattare," — ha detto la Zakharova alla stazione radio "Moskva govorit" (Mosca parla).

Ha inoltre osservato che le azioni dell'Aviazione russa hanno contribuito ad avviare il processo diplomatico sulla normalizzazione della crisi in Siria.

L'operazione militare russa contro i terroristi in Siria è iniziata il 30 settembre. Il 14 marzo il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato di ritirare le forze principali del gruppo aviario dalla Siria.

Correlati:

Washington: visita di Kerry a Mosca non è legata a ritiro Aviazione russa da Siria
Zakharova sulla situazione con Rossiya Segodnya: democrazia alla lettone
Terrorismo, Putin: intensificare collaborazione con i partner stranieri
Siria, Putin spiazza di nuovo l’Occidente
Putin ordina il ritiro dei militari russi dalla Siria
Siria, esercito siriano avanza su Palmira. Battaglia potrebbe rappresentare svolta
Tags:
ISIS, Terrorismo, Geopolitica, Propaganda, Politica Internazionale, Occidente, raid della Russia in Siria, Aviazione, mass media, Maria Zakharova, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook