15:47 21 Gennaio 2018
Roma+ 16°C
Mosca-2°C
    Vladimir Putin

    Putin: non possiamo permetterci in Russia una crisi dei migranti come quella europea

    © Sputnik. Aleksey Nikolskyi
    Mondo
    URL abbreviato
    32361

    Oggi il presidente Vladimir Putin ha dichiarato allo staff del ministero dell’interno che le forze dell’ordine russe non devono permettere che in Russia succeda la stessa situazione con i migranti che si è venuta a creare nell’UE.

    "Noi vediamo quello che sta succedendo ai confini dell'Unione Europea. Noi non abbiamo questo grave problema, grazie a Dio. Ed è anche grazie ai vostri sforzi. Ma non possiamo mermettere che succeda a noi qualcosa del genere, benché capiamo che abbiamo un problema serio", ha sottolineato il capo di Stato.

    Secondo il presidente russo "bisogna fare il possibile affinché la gente viva in condizioni normali, lavori li dove li assumano, che rispettino le leggi della Federazione Russa e le tradizioni popolari, tra le quali vivono".

    "Ciò non deve creare un problema al nostro mercato del lavoro, all'interno della Russia, nè irritare i cittadini della Federazione Russa. Questo è un lavoro molto complicato, specifico, ma oltremodo importante: sia nel settore dell'economia, sia in quello della stabilità sociale", ha affermato Putin.

    Correlati:

    Telefonata tra Putin e Tsipras: Siria e crisi profughi i temi discussi
    Per commissario UE la crisi dei profughi può degenerare in una catastrofe umanitaria
    Crisi profughi, in 10 giorni l'Ungheria costruirà recinzioni al confine con la Romania
    Ban Ki-Moon: la crisi dei profughi ha diviso l’UE
    Tags:
    dichiarazioni, Crisi dei migranti, Vladimir Putin, Unione Europea, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik