15:45 23 Settembre 2018
Dmitry Peskov

Il ritiro dalla Siria è una decisione di Putin e non il risultato di trattative

© Sputnik . Sergey Guneev
Mondo
URL abbreviato
27330

Il portavoce del presidente russo Dmitri Peskov ha dichiarato che il ritiro del contingente russo dalla Siria è stato deciso da Putin e non si tratta del risultato di trattative.

"Questa è una decisone del capo di Stato russo, comandante in capo, in base ai dati sui risultati del lavoro del contingente russo in Siria. Cioè, prendendo in considerazione proprio questi risultati, il presidente è giunto al ritiro, in quanto i compiti principali sono stati realizzati e perciò il presindente ha preso questa decisione. Non è stato oggetto di trattative, è stata una decisione del presidente della Russia", ha dichiarato Peskov, citato da RIA Novosti.

Secondo lo stesso Peskov, i voli militari in Siria "sono stati ridotti di due terzi e, sicuramente, la presenza di questo contingente sempicemente non è giustificata".

Peskov ha risposto negativamente alla domanda se è d'accordo con il parere di una serie di esperti che credono che la Russia, prendendo questa decisione, è come se tentasse di fare pressioni su Assad.

"No, è impossibile", ha detto Peskov, rispondendo anche alla domanda se è possibile considerare la mossa della Russia un segnale di malcontento per la posizione ufficiale di Damasco nei negoziati inter-siriani di Ginevra.

Correlati:

Siria, conversazione telefonica Putin-Obama: progressi su assistenza umanitaria
Siria: alla base Khmeimim iniziano i preparativi per il ritiro delle forze russe
Il primo gruppo di aerei russi ha lasciato la Siria
Siria: Collaborazione con russi continuerà al massimo livello
Putin ordina il ritiro dei militari russi dalla Siria
Tags:
Conferenza stampa, Commento, dichiarazioni, Ritiro dalla Siria, Vladimir Putin, Dmitry Peskov, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik