03:31 12 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
12113
Seguici su

Le autorità ucraine effettueranno dei controlli per la bassa percentuale di brani musicali dei cantanti ucraini trasmessi dalla radio “Shanson”: solo il 27,7%, mentre la legge richiede almeno il 50%.

L'authorithy ucraina delle Telecomunicazioni ha fissato un'ispezione non programmata alla radio "Shanson", dopo che un monitoraggio sui programmi trasmessi a Kharkov ha rivelato una bassa quota di musica ucraina, si afferma nel sito dell'organo di vigilanza.

Nel corso di un controllo di routine dello scorso luglio nelle trasmissioni della "Chanson", l'authority ha osservato che si è riscontrata una percentuale dei brani musicali ucraini del 47%, mentre la legge richiede almeno il 50%. Allora la compagnia radiofonica era stata obbligata a correggere la programmazione entro 1 mese.

"Il monitoraggio dei contenuti del programma della radio "Shanson" a Kharkov il 27/12/2015 sulla frequenza 103.5 MHz ha registrato che la percentuale di brani musicali degli autori e cantanti ucraini è stata del 27,7%… Per far luce e comprendere nel dettaglio tutte le circostanze, l'authorithy delle Telecomunicazioni ha fissato un'ispezione non programmata," — si legge nel comunicato.

Secondo l'authorithy, i rappresentanti di "Shanson" a sua volta hanno assicurato che ora i brani dei cantanti ucraini occupano il 55% delle canzoni trasmesse. Ha inoltre aggiunto che la società al momento sta cercando di scoprire come sia potuta verificarsi una situazione del genere.

Correlati:

Ucraina censura oltre 430 film e serial russi
In Ucraina vogliono bandire la Coca-Cola per una mappa con la Crimea in Russia
Italia, rivista pubblica mappa con Crimea in Russia: proteste da Kiev e ambasciatore
Ucraina, dilaga la censura russofoba: dopo film e fiction creata blacklist di libri russi
Ucraina, nuova censura: discoteca di Odessa ritira invito a rapper russo Timati
Eurovision, in Russia contano su bocciatura canzone politicizzata dell'Ucraina
Tags:
Musica, politica interna, Propaganda, Censura, Società, diritti, mass media
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook