11:44 20 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 23°C
    Vice Presidente USA Joe Biden

    Raffica di attacchi in Israele durante visita Biden

    © AP Photo/ Winslow Townson
    Mondo
    URL abbreviato
    340215

    Tra ieri e oggi diversi attacchi da parte di militanti palestinesi: ucciso un turista statunitense.

    I servizi segreti israeliani ritengono che possa esserci una strategia precisa dietro gli attacchi che militanti palestinesi hanno portato tra ieri e oggi, nel corso della visita del vicepresidente Usa Joe Biden in Israele.

    Ieri un turista americano è stato accoltellato a morte a Jaffa, a sud di Tel Aviv, da un aggressore palestinese che, prima di essere neutralizzato dalla polizia israeliana, è riuscito a ferire almeno altre dieci persone. Tra i feriti, secondo quanto riportato dall tv israeliana Channel 2, ci sarebbero anche una donna russa incinta ed il compagno. L'attacco di Jaffa è avvenuto a poca distanza dal "Peres Center of Peace", dove l'ex capo di Stato israeliano Simon Peres ha ricevuto Biden.

    Di questa mattina invece la notizia di un altro attacco, stavolta nella città di Gerusalemme. Nel giorno in cui il vicepresidente americano incontra Benjamin Netanyahu all'indomani della cancellazione della sua visita a Washington, prevista originariamente per il prossimo 18 marzo, un gruppo armato è entrato in azione aprendo il fuoco contro i passeggeri di un autobus. Stando alle poche informazioni fornite al momento dalle autorità, uno degli attentatori sarebbe stato ucciso dalla polizia israeliana e l'altro rimasto gravemente ferito. 

    Correlati:

    Crisi Ucraina: Colloquio telefonico tra Joe Biden e Poroshenko
    Tags:
    Visita, Joe Biden, Israele, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik