14:02 23 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 22°C
    Foto di Bashar Assad a Damasco, Siria

    Siria, al via riunioni preparatorie a Ginevra in vista dei colloqui di pace

    © Sputnik. Valeriy Melnikov
    Mondo
    URL abbreviato
    319130

    I panel si concentreranno, in particolare, sulla cessazione delle ostilità nel paese e sulla consegna degli aiuti umanitari

    Al via le riunioni preparatorie ai colloqui di pace siriani a Ginevra a partire dal pomeriggio di oggi, in vista dei negoziati più "sostanziali" che dovrebbero cominciare entro e non oltre il 14 marzo con la partecipazione di rappresentanti governativi e dell'opposizione. I panel si concentreranno, in particolare, sulla cessazione delle ostilità nel paese e sulla consegna degli aiuti umanitari.

    Tuttavia, le varie delegazioni, dovrebbero giungere nella città svizzera "spalmate" su diversi giorni per problemi "logistici", come ha informato l'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura. I leader mondiali hanno già affrontato in diverse occasioni le varie fazioni coinvolte nella crisi siriana, proprio in vista dei colloqui di Ginevra.

    Il Segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon, durante una cena ieri con il cancelliere tedesco Angela Merkel, ha auspicato un impegno "in buona fede" di entrambe le parti nei negoziati intra-siriani.

    La bandiera siriana
    © AP Photo/ Alexander Kots/Komsomolskaya Pravda via AP
    Parole a cui hanno fatto eco quelle del capo della politica estera dell'Unione europea Federica Mogherini che ha ricordato come — per la prima volta dopo cinque anni — la Siria non abbia registrato conflitti interni grazie al rispetto del recente cessate il fuoco, concordato tra Russia e Stati Uniti lo scorso 22 febbraio e in vigore dal 27 dello stesso mese.

    Il precedente round di colloqui tra il governo siriano e i rappresentanti delle fazioni dell'opposizione del paese era iniziato a Ginevra il 29 gennaio ma il 3 febbraio, de Mistura aveva deciso di rinviare i colloqui in quanto le parti non erano riuscite a raggiungere un compromesso su una serie di questioni.    

    Correlati:

    Siria: la Turchia continua a violare la tregua
    USA ammettono che i guerriglieri in Siria hanno ricevuto armi dalla Turchia
    Siria: l’opposizione vuole una nuova Costituzione
    Tags:
    Terrorismo, Lotta al terrorismo, Conflitto in Siria, crisi in Siria, cessate il fuoco, ONU, Federica Mogherini, Ban Ki-moon, Angela Merkel, Staffan de Mistura, USA, Russia, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik