07:37 23 Febbraio 2018
Roma+ 8°C
Mosca-18°C
    Logo della CIA nel quartier generale di Langley, Virginia

    Creato centro di coordinamento segreto tra CIA e intelligence Turchia vicino confine Siria

    © AFP 2018/ SAUL LOEB
    Mondo
    URL abbreviato
    10336

    La creazione di un centro di coordinamento al confine con la Siria è dovuto al rafforzamento della cooperazione tra Washington e Ankara nel campo dell'intelligence, rileva il “Washington Post”. Inoltre, secondo le fonti, la collaborazione della CIA con i servizi segreti turchi "è al di fuori del lavoro sui mercenari stranieri".

    Turchia e Stati Uniti hanno rafforzato la cooperazione d'intelligence, creando presso il confine siriano un centro di coordinamento tra la CIA e i servizi segreti turchi (MIT), scrive il "Washington Post".

    "La CIA ed i servizi segreti turchi gestiscono un centro di coordinamento segreto vicino al confine con la Siria," — scrive il giornale, rilevando la cooperazione delle autorità turche "con la CIA e le altre agenzie di intelligence degli Stati Uniti."

    Le fonti del giornale hanno specificato che "la collaborazione della CIA con i servizi segreti di Ankara esula dal lavoro sui mercenari stranieri".

    In particolare hanno osservato che la CIA lancia droni dotati di armi letali per missioni in Siria dalla base aerea turca di Incirlik.

    In precedenza il comandante dell'esercito USA in Europa e comandante delle forze NATO in Europa, il generale Philip Breedlove, aveva detto che le relazioni tra USA e Turchia restano "molto forti" in campo militare, nonostante le tensioni e divergenze in Siria.

    Le tensioni tra Washington e Ankara sono legate al sostegno americano dei curdi nel nord della Siria, in quanto combattono contro i terroristi del Daesh. Allo stesso tempo la Turchia bombarda a distanza le posizioni dei curdi siriani, considerati terroristi legati al PKK.

    Washington considera la Turchia "un importante alleato della NATO", tuttavia l'ha esortata a fermare gli attacchi contro le milizie curde e i gruppi che lottano contro il Daesh.

    Correlati:

    Curdi riprendono il controllo di città al confine tra Turchia e Siria: uccisi 70 jihadisti
    Curdi accusano la Turchia di violazioni della tregua in Siria
    La Turchia continua a bombardare i curdi in Siria
    “La resistenza di Assad e l'avanzata dei curdi hanno messo in trappola la Turchia”
    “Washington Post” spiega perchè i curdi siriani hanno scelto la Russia davanti gli USA
    Diktat di Erdogan agli USA: “o noi o i curdi”
    Tags:
    ISIS, Curdi, Cooperazione militare, Terrorismo, Confine, Servizi segreti USA, CIA, Servizi Segreti, Philip Breedlove, Siria, Turchia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik