01:48 21 Ottobre 2018
Jens Stoltenberg,segretario NATO (foto d'archivio)

Crisi profughi, la NATO rafforzerà la sua missione nel Mar Egeo

© REUTERS / Hazir Reka
Mondo
URL abbreviato
218

Lo scopo della missione non è opporsi alle barche degli scafisti con a bordo i migranti, ma aiutare la UE a fermare il traffico di esseri umani e le attività dei gruppi criminali che esasperano e sfruttano la crisi migratoria della regione, ha affermato il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.

La NATO espanderà le attività della sua missione col sostegno dell'Agenzia per il controllo delle frontiere esterne della UE (Frontex) nel Mar Egeo, nelle acque territoriali della Grecia e della Turchia, ha affermato il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.

"Le navi stanno già raccogliendo le informazioni e monitorano l'Egeo. Ora le loro attività verranno ampliate e il loro raggio d'azione toccherà le acque territoriali. I nostri comandanti hanno identificato le aree delle nostre attività in coordinamento e dopo approfondite consultazioni con la Grecia e la Turchia", — si legge in un comunicato.

Il segretario generale ha sottolineato che la missione coordinerà il suo lavoro con Ankara e Atene. L'Alleanza Atlantica ha inoltre concordato le operazioni con l'agenzia "Frontex".

Secondo Stoltenberg, lo scopo della missione non è affrontare le navi con i migranti, ma aiutare la UE a fermare il traffico di esseri umani e le attività dei gruppi criminali che alimentano la crisi migratoria della regione.

Le autorità europee hanno reagito positivamente alla decisione dell'Alleanza, notando come aumenterà l'efficienza dell'agenzia Frontex e della NATO aumenterà nella regione.

"Accogliamo con favore l'interazione tra Frontex e la NATO nei termini della cooperazione nel Mar Egeo", — avevano affermato insieme il capo della diplomazia europea Federica Mogherini e il commissario europeo Dimitris Avramopoulos.

Correlati:

Nave militare turca nel gruppo NATO nel Mar Egeo per contrastare flusso immigrati
Irrealizzabile il piano della NATO nel Mar Egeo per il controllo dei flussi di profughi
Pinotti: Positivo impegno Nato in Mar Egeo
Tags:
Difesa, Sicurezza, Immigrazione, profughi, migranti, Crisi dei migranti, Unione Europea, NATO, Dimitris Avramopoulos, Federica Mogherini, Jens Stoltenberg, UE, Mar Egeo, Turchia, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik