04:22 26 Settembre 2018
Ankara, Turchia

“Ankara sfrutta gli uomini dei campi profughi in Turchia per gli attacchi in Siria”

© flickr.com/ Jorge Franganillo
Mondo
URL abbreviato
4017

Molti uomini che hanno combattuto contro i curdi avevano documenti d'identificazione dei campi profughi, ha detto il rappresentante del Partito Democratico del Popolo Mehmet Yuksel. Ha osservato che né ai curdi né all'opposizione viene permesso di visitare questi campi.

Il rappresentante del Partito Democratico del Popolo Mehmet Yuksel ha dichiarato che il governo turco sfrutta gli uomini dei campi profughi per compiere operazioni contro i curdi in Siria, in particolare nell'attacco alla città di Tel Abyad avvenuto la scorsa settimana nel pieno della tregua.

In un'intervista con "Sputnik", Yuksel ha notato che molti uomini che hanno combattuto contro i curdi avevano documenti d'identificazione dei campi profughi turchi. Nessuno, né i curdi, né gli altri partiti di opposizione, è autorizzato a visitare i campi profughi, nonostante le numerose richieste.

"Significa che avviene qualcosa in questi campi profughi. Non solo i curdi, ma anche gli altri partiti d'opposizione turchi non possono visitare questi centri," — ha detto Yuksel.

Secondo il politico, i gruppi radicali, compresi i militanti del Daesh, hanno accesso a questi campi profughi.

"I gruppi radicali e il Daesh hanno libertà d'accesso a questi campi, molti di coloro che hanno combattuto contro i curdi avevano documenti dei campi profughi," — ha evidenziato Yuksel.

Ha inoltre contestato le dichiarazioni di Ankara, secondo cui nell'attacco da parte dei gruppi jihadisti contro Tel Abyad condotta dalla Turchia avrebbero preso parte uomini dei villaggi di confine.

"La Turchia ha dichiarato che gli uomini provenivano da qualche villaggio. Ma non ci sono villaggi, c'è solo una base militare turca e blocchi stradali. Ankara ha inoltre dichiarato che i combattenti venivano dal sud, ma in questo caso avrebbero dovuto percorrere 40 chilometri per attaccare. Abbiamo ricevuto informazioni secondo cui è plausibile che la Turchia abbia reclutato uomini dai campi profughi, li abbia armati e costretto ad attaccare"- ha detto il rappresentante del Partito Democratico del Popolo.

Il Partito Democratico del Popolo è una forza politica di sinistra che difende attivamente i diritti delle minoranze nazionali in Turchia, in particolare la popolazione curda. Il partito ha superato con successo la barriera del 10% durante le elezioni parlamentari del 2015, conquistando 80 seggi nel Parlamento.

Correlati:

Siria: la Turchia continua a violare la tregua
USA ammettono che i guerriglieri in Siria hanno ricevuto armi dalla Turchia
"La Turchia non è più in grado di invadere la Siria, ma continuerà a sostenere islamisti"
Curdi accusano la Turchia di violazioni della tregua in Siria
Curdi riprendono il controllo di città al confine tra Turchia e Siria: uccisi 70 jihadisti
Tags:
ISIS, Curdi, profughi, Terrorismo, governo, Siria, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik