11:57 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
33122
Seguici su

L’UE è pronta ad estendere di sei mesi le sanzioni contro le persone fisiche e giuridiche russe e ucraine che scadono il 15 marzo, ma non è stata presa nessuna decisione definitiva. Lo ha riferito a RIA Novosti una fonte europea.

"E' prevista una proroga di sei mesi, per le misure straordinarie, attualmente i piani sono questi. Ma non è stata presa nessuna decisione definitiva", ha detto la fonte, chiedendo di mantenere l'anonimato.

Nel settembre 2015 l'UE ha prorogato fino al 15 marzo 2016 le sanzioni individuali dirette "contrastare le minacce all'integrità territoriale e all'indipendenza dell'Ucraina". Si tratta del congelamento dei beni e del divieto di viaggiare nell'UE nei confronti di 149 persone fisiche e 37 persone giuridiche, tra i quali: businessman russi e i rappresentanti militari e civili delle repubbliche popolari autoproclamate di Donetsk e Luhansk.

Oltre alle sanzioni individuali, l'UE ha introdotto delle misure restrittive settoriali contro la Russia — le cosiddette sanzioni economiche — che saranno in vigore fino al 31 luglio 2016, e sanzioni contro la Crimea, le quali scadranno il 23 giugno 2016.

Correlati:

Russia, inviato in Ue: mi auguro che sanzioni vengano sollevate in estate
Francia, proteste degli agricoltori esasperati dalla guerra di sanzioni tra Russia e UE
USA, UE, Turchia e Canada appoggiano l'Ucraina al Wto contro le sanzioni della Russia
Tags:
Proroga, Sanzioni individuali, Sanzioni, Proroga sanzioni, Unione Europea, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook