08:22 23 Febbraio 2019
Mondo

Boom dell'export petrolifero iraniano, produzione aumentata di 400mila barili al giorno

Mondo
URL abbreviato
131

Teheran torna a tirare il fiato. Dopo anni di difficoltà economiche e politiche legate all'imposizione delle sanzioni, il paese degli Ayatollah torna a registrare il segno positivo nelle esportazioni di petrolio, la principale fonte di guadagno iraniano sui mercati internazionali.

A dare l'annuncio è stato Bijan Zanganeh Namadar, ministro del Petrolio iraniano, che ha comunicato i dati relativi all'export petrolifero all'agenzia di stampa nazionale Irna. Le stime, fanno sapere dal dalla Capitale dell'antica Persia, sono relative al mese di Bahman equivalente al periodo compreso tra il 21 gennaio e il 19 febbraio del calendario gregoriano.

"La somma di tutte le esportazioni prodotte nei segmenti del greggio e dei condensati (ovvero gli idrocarburi liquidi) — ha affermato l'esponente della Repubblica Islamica —, è stato pari a circa 1.75 milioni di barili al giorno nel solo mese di Bahman. Da questo possiamo facilmente dedurre che la crescita della produzione dedicata al mercato straniero di petrolio, ha toccato quota 400mila barili al giorno, in comparazione con i dati relativi allo stesso periodo dello scorso anno".

L'Iran, secondo quanto riportato dalle stime più accreditate a livello internazionale, ha aumentato in breve tempo la produzione di greggio passando dai 2.8 milioni di barili al giorno del 2015 agli attuali 3.2 milioni di barili sempre al giorno.

Le autorità iraniane, all'indomani dell'eliminazione delle sanzioni economiche imposte dalle Nazioni Uniti per volontà principale degli Usa e finalizzate a "punire" il programma atomico del paese mediorientale, hanno annunciato lo scorso gennaio di essere intenzionate ad aumentare immediatamente la produzione di greggio e idrocarburi liquidi di almeno 500mila unità al giorno per poi aggiungere, entro la fine dell'anno in corso, altre 500mila unità raggiungendo così un aumento complessivo di produzione pari a un milione di barili al giorno.

Correlati:

Elezioni Iran, avanti il fronte Rohani
Giornata elettorale cruciale per l'Iran
L'Iran segue Mosca e Riyadh: congelata produzione di petrolio dopo colloqui a Teheran
Il secondo albero più vecchio del mondo si trovano in Iran
Tags:
prezzi greggio, Petrolio, estrazione petrolio, produzione, crescita, ONU, Bijan Zanganeh Namadar, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik