14:06 18 Agosto 2018
Navi NATO nel Mar Nero

La Turchia vieta il transito nelle sue acque territoriali alla flotta NATO

© AFP 2018 / DANIEL MIHAILESCU
Mondo
URL abbreviato
84020

La Turchia si rifiuta di lasciar entrare nelle sue acque territoriali il secondo gruppo navale militare della NATO diretto nel Mar Egeo per il monitoraggio del flusso di migranti tra Turchia e Grecia e per fornire assistenza alle imbarcazioni con i migranti. Lo ha reso noto RIA Novosti citando la azienda radio televisiva RTBF.

Secondo la RTBF, le autorità turche hanno giustificato la loro posizione sostendendo che il comandante del gruppo navale NATO, composto da quattro navi, il contrammiraglio tedesco Jörg Klein, deve recarsi ad Ankara per "la determinazione della zona dove in cui si trova (il gruppo navale)".

Berlino e Ankara condurranno delle trattative su questa questione, sostiene il comunicato. Inoltre, l'azienda radio televisiva ha sottolineato che le autorità turche non manifestano entusiasmo nei confronti dell'ammissione sul proprio territorio dei profughi che saranno salvati dalle navi della NATO nel Mar Egeo.

La decisione della spedizione del secondo gruppo navale militare ONU è stata presa l'11 febbraio durante l'incontro tra i ministri della Difesa dei 28 paesi NATO a Bruxelles.

Correlati:

Merkel: Europa e Turchia devono rispondere insieme della crisi dei migranti
Migranti, Merkel in Turchia
Migranti, via libera accordo UE-Turchia
Tags:
Assistenza, Flusso migranti, Migranti, divieto, Crisi dei migranti, NATO, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik