10:58 26 Maggio 2019
Mondo

L’Ucraina deve rimanere un paese di transito per il gas russo

Mondo
URL abbreviato
10217

Il vice presidente della Commissione europea Maroš Šefčovič nel corso del Forum energetico ucraino ha dichiarato che l’Ucraina è e deve rimanere un importante paese di transito per le forniture di gas dalla Russia all’Europa.

Šefčovič ha aggiunto che "la Commissione europea contribuirà ai negoziati tra le due parti, per garantire decisioni intermedie per le fortniture di gas, e sono pronto ad offrire i nostri servizi alle due parti, per assicurare l'assistenza per la questione del transito dopo il 2019".

Attualmente la russa Gazprom e l'ucraina Naftogaz si trovano in dibattito giudiziario con l'arbitraggio di Stoccolma relativo alle condizioni dei contratti di fornitura e transito del gas. All'inizio del 2016 l'Ucraina in modo unilaterale ha elevato di più del doppio le tasse sul transito del gas per Gazprom: fino a 4,5 dollari per 1000 metri cubi ogni 100 chilometri. La decisione del campio di tariffa è stata presa dalla Commissione nazionale ucraina per la regolarizzazione statale nelle sfere energetica e dei servizi comunali".

Correlati:

Gazprom accusa l'ucraina Naftogaz di aver prelevato gas abusivamente per 6 milioni $
Bloomberg: Gazprom ha intezione di fornire gas in Ucraina fino al 2018
Germania: bene Russia su forniture di gas attraverso l’Ucraina
Ucraina presenterà a Gazprom vecchie tariffe sul transito del gas verso Europa
Tags:
Tariffa transito gas, Gas della Russia, gas, forniture di gas, Gazprom, Commissione Europea, Maroš Šefčovič, Europa, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik