23:54 12 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
104
Seguici su

Duplice attentato del sedicente Stato islamico nella capitale irachena: più di 70 vittime e cento feriti gravi.

E' arrivata la rivendicazione del Daesh, che ha annunciato di avere colpito duramente la zona sciita di Baghdad con un duplice attentato kamikaze. Quelli di ieri nella capitale irachena sono gli attentato più sanguinosi dall'inizio dell'anno.

Due diversi kamikaze del sedicente Stato Islamico hanno attaccato ieri i quartieri sciiti di Baghad, in zona Sadr City, provocando la morte di almeno 70 persone, con un bilancio delle vittime purtroppo destinato ad essere aggiornato a causa delle condizioni gravissimi di molti tra i cento feriti rimasti a terra.

La tecnica utilizzata per l'azione di ieri è ormai nota: un primo attentatore sarebbe, secondo le ricostruzioni delle autorità locali, arrivato nei pressi di un mercato in motocicletta. Dopo la prima esplosione, un secondo kamikaze ha raggiunto la folla accorsa per i primi soccorsi, si è fatto saltare in aria provocando la carneficina.

Giovedì scorso un altro attentato aveva colpito i quartieri sciiti della capitale irachena: in quella occasione erano stati 15 i morti, causati anche in questo caso da due kamikaze.

Correlati:

Putin sicuro, in Siria serve continuare la lotta contro il Daesh anche dopo la tregua
Terroristi del Daesh acquistano componenti per le bombe in Turchia e Iraq
Tags:
ISIS, Vittime, kamikaze, Attentato, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook