00:36 20 Agosto 2017
Roma+ 26°C
Mosca+ 22°C
    Esercito siriano di Assad

    Esercito di Assad può sfruttare la tregua per riorganizzarsi contro il Daesh

    © Sputnik. Mikhail Voskresenskiy
    Mondo
    URL abbreviato
    31144210

    Il cessate il fuoco in Siria sarà la cartina di tornasole per tutti i partecipanti al processo di pace, ritiene l'analista militare Alexander Perendzhiev.

    Grazie alla tregua, le forze armate di Damasco possono riorganizzarsi alleggerendo le posizioni contro le forze d'opposizione e rafforzando quelle per poter attaccare i terroristi del Daesh, ritiene il tenente colonnello Alexander Perendzhiev, analista militare e professore associato di Scienze Politiche e Sociologia all'Università di Economia "Plekhanov".

    "Il riposizionamento delle forze armate siriane durante il cessate il fuoco insieme alla volontà di alcuni gruppi d'opposizione di sostenere il presidente Bashar Assad nella lotta contro l'internazionale del terrorismo, potrebbe portare il Paese alla definitiva liberazione dell'occupazione del Daesh" — Perendzhiev ha dichiarato oggi a "RIA Novosti".

    Tuttavia ritiene che sarà molto difficile rispettare completamente la tregua nelle prime 2 settimane.

    L'analista militare ritiene inoltre che gli Stati Uniti siano pronti a priori a biasimare la Russia e Damasco della sospensione del processo di riconciliazione tra le parti siriane e che tutela della tregua contro eventuali provocazioni ci debba essere soprattutto il monitoraggio da parte dei militari russi, anche con l'utilizzo di satelliti.

    Secondo l'analista, è necessaria una vigilanza rafforzata, in particolare nei riguardi delle azioni di Arabia Saudita e Turchia, che "non vogliono rinunciare al rovesciamento del presidente Assad e impegnarsi in una lotta vera contro il terrorismo internazionale".

    Correlati:

    Putin sicuro, in Siria serve continuare la lotta contro il Daesh anche dopo la tregua
    La Turchia pronta a reagire alle minacce dalla Siria nonostante la tregua
    La Turchia mette le mani avanti sulla tregua in Siria
    Erdogan appoggia a denti stretti la tregua in Siria
    L'opposizione siriana dice sì ad una tregua di 2 settimane
    Tags:
    Difesa, Sicurezza, Terrorismo, Tregua, Opposizione, Esercito della Siria, Daesh, Bashar al-Assad, Arabia Saudita, Turchia, USA, Russia, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik