Widgets Magazine
22:14 21 Agosto 2019
Campo profughi di Calais

Corte francese conferma sgombero a Calais

© AP Photo / Markus Schreiber
Mondo
URL abbreviato
111

Un tribunale di Lille da il via ufficiale allo sgombero parziale della “giungla”, sorta attorno alla zona di accesso del lato francese del tunnel della Manica.

Il Tribunale amministrativo di Lille ha dato il via libera allo sgombero parziale della tendopoli abusiva di Calais, abitata da mesi dalle migliaia di migranti arrivati nel nord della Francia per raggiungere il Regno Unito attraverso il tunnel della Manica. L'ordinanza della prefettura che ha ricevuto il via libera dalla Corte della città francese prevede anche l'espulsione dei migranti in quella parte di campo interessata dallo sgombero.

L'enorme accampamento, divenuto noto alle cronache come la giungla di Calais, vedrà interventi nella parte sud, con la rimozione di tutte le tendopoli ad eccezione dei cosiddetti alloggi sociali, quelli cioè predisposti originariamente dal Comune della città ed i provvedimenti di espulsione riguarderanno oltre 3.400 persone.

Rispondendo alle domande della stampa a Bruxelles, dove ieri era presente per partecipare ad un Consiglio degli Interni, il ministro francese Bernard Cazeneuve ha assicurato che ai migranti espulsi dal sito Calais verranno fornite delle alternative, come container riscaldati o centri di accoglienza.

"Quello che facciamo a Calais — ha dichiarato il ministro degli Interni francese — è dare protezione a tutti quelli che hanno lo status di rifugiato in Francia".

Correlati:

Scontri a Calais: polizia vs. migranti
Migrante, rifugiato o terrorista? Benvenuto a Calais
Francia, Calais rimane sotto assedio
Tags:
tendopoli, Crisi dei migranti, Calais, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik